abitiusati

La sanzione è complessivamente di 210 mila euro: l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha infatti multato AMA Spa di Roma per 100 mila euro, insieme ai consorzi Sol.co. per ulteriori 100 mila euro, e Bastiani per i restanti 10 mila euro. Il comportamento contestato all'Ama e agli altri consorzi sanzionati, è di aver messo in atto una pratica commerciale scorretta.

In particolare, il provvedimento del Garante riguarda le informazioni che sono state fornite ai consumatori sulla raccolta degli indumenti usati, poste sui cassonetti gialli e pubblicate nel sito internet della Azienda municipale Ambiente (AMA).
Per i consorzi Sol.co. e Bastiani, affidatari del servizio, si contesta che abbiano apposto sui cassonetti stradali di loro proprietà diciture ingannevoli quali “i materiali in buono stato saranno recuperati come indumenti”, “grazie per il vostro aiuto”, aiutaci ad aiutare”, idonei ad alterare il comportamento economico del consumatore.
In sostanza, l'ingannevolezza delle diciture suddette portava i consumatori a credere che la raccolta di abiti usati avesse carattere sociale e umanitario, e non, come di fatto si è rivelata, che fosse utilizzata a fini commerciali.
Approfondisci

Il Provvedimento dell'Antitrust

Metà campana metà romana, poliedrica, e alla continua ricerca del bello nella fotografia e nell’arte attraverso i suoi quadri. Da 10 anni impegnata in Cittadinanzattiva, sempre in difesa e a tutela dei cittadini, in particolare per l’area consumatori e le politiche della conciliazione. Il suo motto è ”Il mondo non è di chi si alza presto la mattina, ma di chi si alza felice di iniziare una nuova giornata

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.