Notizie

Sanitàepolitica da sempre per la separazione copy

“Sosteniamo da sempre la necessità di garantire una separazione netta tra politica e incarichi direttivi nel mondo della sanità. Ed è per questo che ci trova favorevoli ogni segnale che va in questa direzione, come l’emendamento presentato oggi in Commissione Affari Sociali che definisce la rosa dei candidati alla carica di direttore generale sulla base di una graduatoria di merito”. Queste le dichiarazioni di Anna Lisa Mandorino, vice segretario di Cittadinanzattiva.

agente0011

Lo scorso martedì 14 maggio si è tenuto a Roma nell'Aula Magna dell'Istituto Superiore "Leonardo Da Vinci", l'evento finale del progetto Agente0011: Missione Inclusione realizzato nella città di Roma da Cittadinanzattiva con la collaborazione dell'Associazione Fuori Contesto. Il progetto cofinanziato da AICS Associazione Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo è in partnership con altre Associazioni tra cui il Cesvi che ne è capofila. Durante l'evento gli studenti delle due classi coinvolte dell'Istituto da Vinci si sono prima esibiti in una performance di danceability dedicata al tema dell'inclusioe e poi hanno presentato il loro progetto per favorire l'inclusione nel Municipio I di Roma dal titolo "La rete che include". All'evento erano presenti la Presidente del I Municipio Sabrina Alfonsi, l'Assessore alle politiche Sociali Emiliano Monteverde, la Dirigente dell'istituto Irene De Angelis Curtis.

direttiva su credito a consumo

Raccogliere pareri in merito all’attuazione della Direttiva sul credito al consumo (2008/48/CE): con questa finalità la Commissione Europea ha organizzato l’incontro “Protecting consumers taking credit in the digital era: Can we do better?”, in programma a Bruxelles il prossimo 18 Giugno presso Centre for European Policy Studies. All’iniziativa è stato invitato il Gruppo consultivo europeo dei consumatori (ECCG), al quale partecipa, per l’Italia, Cittadinanzattiva.

Si vota Tutto quello che un cittadino attivo deve sapere sulle elezioni Europee

Le elezioni europee si terranno in Italia il 26 maggio 2019. L'Europa ha di fronte a sé molte sfide. Dall’immigrazione alla riservatezza dei dati. E anche opportunità: per esempio quella di espandere il mercato unico digitale, rafforzando al tempo stesso l'adeguata protezione dei consumatori europei. Questi sono soltanto alcuni degli ambiti in cui il Parlamento europeo sta intervenendo. E continuerà a farlo, se gli darai il legittimo potere democratico con il tuo voto. Ecco alcuni buoni motivi per farlo.
Stavolta non basta limitarsi a sperare in un futuro migliore. Questa volta ciascuno di noi deve assumersi la responsabilità e scegliere il proprio futuro. Impegnati a votare e chiedi agli altri di fare lo stesso.

amazon indagata

E' notizia di qualche giorno fa che l'AGCM, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, ha deliberato l’avvio di un procedimento istruttorio nei confronti di cinque società del gruppo Amazon, per accertare un presunto abuso di posizione dominante. La posizione dominante non è di per sè un reato, ma lo divente se la società leader del mercato ne abusa. Amazon infatti avrebbe sfruttato indebitamente la propria posizione dominante nel mercato dei servizi d’intermediazione sulle piattaforme per il commercio elettronico al fine di restringere significativamente la concorrenza nel mercato dei servizi di gestione del magazzino e di spedizione degli ordini per operatori di e-commerce.

fakenews

La conclamata emergenza in tema di fake news è di stretta attualità. Specialmente in questo periodo, con le elezioni europee alle porte. L'AGCOM - l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni - a tal proposito, intende classificare il Codice di condotta delle piattaforme online come "Impegni" e non più come Linee Guida. Ciò vuol dire affrontare la piaga della disinformazione online con un'azione condivisa favorendo lo scambio di dati, il confronto e il consolidamento di buone pratiche tra i soggetti operanti nel settore dell’informazione. In special modo, il termine ‘fake’ individua un concetto un po’ più complesso della nozione di notizia falsa, in quanto rappresenta anche una manipolazione di una notizia vera, presentandola in modo artefatto.

facebook fakenews

Facebook comunica di aver chiuso 23 pagine che diffondevano notizie false (fake in inglese). I motivi che hanno convinto la società americana a prendere tale decisione emergono dell'indagine svolta dalla piattaforma Avaaz. Avaaz è una organizzazione non governativa basata negli Stati Uniti che promuove attivismo su varie tematiche, tra le quali il cambiamento climatico, i diritti umani, i diritti degli animali e la corruzione.
Facebook ha agito dopo che Avaaz ha segnalato numerose violazioni delle Condizioni d'Uso alla stessa società americana, come cambi di nome che hanno trasformato pagine non politiche in pagine politiche o partitiche; l'uso di profili falsi; contenuti d'odio (hate speech); comportamenti non autentici o di spam delle pagine.

stop opuscolu pubblicita

Il Registro Pubblico delle Opposizioni è un servizio gratuito che permette di opporsi all’utilizzo dei numeri di telefono e dei corrispondenti indirizzi postali per finalità pubblicitarie. Gli operatori che svolgono attività di marketing tramite il telefono e/o la posta cartacea infatti consultano tale Registro prima di inviare il loro materiale pubblicitario.

Il rRegistro era sottoposto ad un regime transitorio (istituito con il D.P.R. n° 178/2010 e aggiornato con il D.P.R. n° 149/2018) che è scaduto in questi giorni. Si potrà quindi da ora in poi integrare la propria posizione, specificando che, oltre alle telefonate, non si vogliono più ricevere neanche lettere o opuscoli cartacei.

listedaattesa

La scadenza dello scorso 22 aprile per la predisposizione dei Piani regionali di governo delle liste di attesa non è stata rispettata da tutte le Regioni. "Siamo molto preoccupati per il mancato rispetto della scadenza prevista, e chiediamo a tutte le Regioni di dare un segnale in questo senso, accelerando la realizzazione”, afferma Antonio Gaudioso, Segretario generale di Cittadinanzattiva. “Chiediamo contemporaneamente al Ministero di accelerare le procedure per la effettiva assunzione del personale specialistico necessario affinché la macchina funzioni in modo fluido”.

ioequivalgo copy copy copy copy

“Ioequivalgo”, la campagna di informazione sui farmaci equivalenti promossa da Cittadinanzattiva -Tribunale per i diritti del malato, con il patrocinio dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) e con il sostegno non condizionato di Assogenerici, arriva in Sardegna.

Mercoledì 22 maggio alle ore 10:00 presso l'Assessorato regionale alla Sanità, in via Roma 223 - 4° piano, si terrà la conferenza stampa di presentazione della campagna.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.