auto

“Oggigiorno è molto facile prenotare un’auto online o affittarla in un paese restituendola in un altro, ma purtroppo le condizioni per l’autonoleggio sono a volte troppo vaghe o poco chiare. I consumatori si ritrovano troppo spesso a pagare costi supplementari imprevisti”. Questo il commento di Věra Jourová, Commissaria UE per la Giustizia, i consumatori e la parità di genere, che ha accolto con favore l’impegno preso da cinque grandi aziende di autonoleggio che hanno accettato di rivedere in maniera significativa le condizioni generali di contratto per garantire maggiore tutela ai consumatori.

Le società, in pratica, si impegnano a dare informazioni più chiare in materia di polizze assicurative e di carburante, e a garantire una gestione più equa dei danni e maggiore trasparenza sui prezzi. L'accordo concluso con le società di autonoleggio, è frutto di una azione congiunta della Commissione europea e delle Autorità Europee di tutela dei consumatori per far valere i diritti dei consumatori nel settore. Leggi il comunicato stampa della Commissione Europea.

Metà campana metà romana, poliedrica, e alla continua ricerca del bello nella fotografia e nell’arte attraverso i suoi quadri. Da 10 anni impegnata in Cittadinanzattiva, sempre in difesa e a tutela dei cittadini, in particolare per l’area consumatori e le politiche della conciliazione. Il suo motto è ”Il mondo non è di chi si alza presto la mattina, ma di chi si alza felice di iniziare una nuova giornata

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.