treni

Per una serie di guasti per lo più elettrici, verficatisi tra il 7 e l'8 settembre scorsi, il traffico ferroviario di diverse stazioni e tratte - Roma-Firenze, Torino Porta Nuova,  Roma-Napoli - ha subito significativi ritardi, in alcuni casi fino a 5 ore con ripercussioni su miglialia di passeggeri che hanno lamentato notevoli disagi. Il gruppo Ferrovie dello Stato in una nota fa il punto e si scusa per gli inconvenienti facendo presente che RFI e Trenitalia, si sono da subito attivate per assistere i viaggiatori e per risolvere le anomalie in essere. In particolare si legge nella nota di FS che tutti i passeggeri dei treni Trenitalia rimasti coinvolti nei ritardi sulla linea Direttissima Roma - Firenze lo scorso 7 settembre, conseguenza di un grave guasto alla linea elettrica tra Settebagni e Capena - avranno diritto a ricevere l'indennizzo a loro dovuto. Per ottenere gli indennizzi e i rimborsi previsti da Trenitalia, i viaggiatori potranno rivolgersi alle biglietterie, ai Freccia Club o ai canali online sul sito dell'azienda.

Anche i passeggeri dei treni Italo sono rimasti coinvolti nella due gorni dei ritardi, e in questi casi l'azienda del trasporto ferroviario tra i 60 minuti e i 119 minuti di ritardo in arrivo, riconosce automaticamente ai passeggeri un indennizzo del 25% del prezzo del biglietto, mentre con un ritardo in arrivo superiore ai 120 minuti, l'indennizzo è pari al 50%.

In caso di ritardo all’arrivo dei treni Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca e del servizio Freccialink compreso tra i 30 e 59 minuti rispetto all’orario programmato, Trenitalia riconosce un bonus pari al 25% del prezzo del biglietto che potrai utilizzare per i successivi acquisti.
Il Bonus può essere richiesto decorse 24 ore dall'effettuazione del viaggio e fino a 12 mesi successivi: 
•   presso qualsiasi biglietteria;
•   compilando l’apposito web form disponibile su questo sito;
•   all’agenzia di viaggio che ha emesso il biglietto;
•   utilizzando l’apposita funzionalità disponibile su questo sito: solo per i biglietti ticketless acquistati sul sito, al Call Center o tramite l'App Trenitalia;
•   al Call Center: solo per i biglietti acquistati tramite il Call Center o su questo sito

Il Bonus non si cumula con l’indennità riconosciuta in caso di ritardo superiore a 60 minuti né con indennità di altra tipologia.

Se il ritardo supera i 59 minuti hai diritto ad una indennità di ritardo, in bonus o in denaro a tua scelta, pari al: 
•   25% del prezzo del biglietto per un ritardo compreso tra 60 e 119 minuti;
•   50% del prezzo del biglietto per un ritardo di almeno 120 minuti. 

L'indennità per ritardo è calcolata rispetto al prezzo complessivo e all'orario di arrivo dell’intera soluzione di viaggio. La soluzione di viaggio è proposta dai sistemi di vendita Trenitalia, e può contemplare l’utilizzo di uno o più servizi del trasporto nazionale in combinazione tra loro ("biglietto globale") e/o in combinazione con uno o più servizi del trasporto regionale ("biglietto globale misto"), acquistati contestualmente. Sono esclusi i treni del servizio internazionale o di altra impresa ferroviaria. Ai fini del calcolo dell'indennità viene considerato l’orario di arrivo dell’intera soluzione di viaggio e, per i treni Regionali, l’orario di arrivo del treno selezionato in fase di acquisto.

Come puoi chiedere l’indennità? 
Per il trasporto con treni e servizi nazionali  

Decorse 24 ore dall'effettuazione del viaggio e fino a dodici mesi successivi alla data in cui si è verificato il ritardo o dalla scadenza dell’abbonamento (del pass o delle altre specifiche tessere)puoi richiedere, a tua scelta: 
•   con un bonus per acquistare entro 12 mesi un nuovo biglietto;
•   in contanti per pagamenti effettuati in contanti;
•   mediante il riaccredito per pagamenti effettuati con carta di credito.

La richiesta dell’indennità può essere avanzata: 
•   presso qualsiasi biglietteria;
•   compilando l’apposito web form disponibile su questo sito;
•   all’agenzia di viaggio che ha emesso il biglietto;
•   utilizzando l’apposita funzionalità disponibile su questo sito solo per i biglietti ticketless acquistati su questo sito, al Call Center o tramite l'App Trenitalia;
•   al Call Center solo per i biglietti acquistati tramite il Call Center o su questo sito.

Per il trasporto con treni regionali 
Devi inoltrare la richiesta di indennità, reperibile presso le biglietterie e su questo sito, per posta, entro e non oltre 1 anno dall’evento, alla Direzione Regionale/Provinciale competente per la località di destinazione del viaggio, con allegato il biglietto in originale obliterato alla partenza e all’arrivo o, in caso di biglietto elettronico, la stampa cartacea in Pdf. 
Per il biglietto elettronico regionale è richiesta la validazione del biglietto a bordo del treno su cui si è viaggiato. La Direzione Regionale ti invierà, entro un mese dal ricevimento della richiesta, una credenziale per il ritiro dell’indennità in denaro. La comunicazione viene inviata anche in caso di mancato riconoscimento.
Sono escluse alcune tipologie di biglietto, come indicato nelle Condizioni Generali di Trasporto Trenitalia.

Metà campana metà romana, poliedrica, e alla continua ricerca del bello nella fotografia e nell’arte attraverso i suoi quadri. Da 10 anni impegnata in Cittadinanzattiva, sempre in difesa e a tutela dei cittadini, in particolare per l’area consumatori e le politiche della conciliazione. Il suo motto è ”Il mondo non è di chi si alza presto la mattina, ma di chi si alza felice di iniziare una nuova giornata

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.