Il contesto
L’incidenza delle malattie infiammatorie croniche  dell’intestino (MICI)  in Italia è stimata essere nell’ordine di circa 10-15 nuovi casi su 100.000 abitanti all’anno, con una prevalenza calcolata di circa lo 0,2-0,4%.
Il costo delle malattie raggiunge valori molto rilevanti ed il ritardo diagnostico riscontrato può essere anche molto notevole, comportando non soltanto la persistenza di disturbi invalidanti, ma anche la progressione della malattia verso lesioni più gravi ed estese, ripercuotendosi sulla vita del paziente sotto vari punti di vista (sociale, personale, lavorativo).
Una tempestiva diagnosi, nonché l’immediato ed appropriato accesso alle terapie farmacologiche, dovrebbero pertanto incidere positivamente sul decorso e sviluppo delle complicanze delle patologie e sulla gestione della malattia successivamente alla diagnosi.

L’oggetto
Il progetto rappresenta il naturale sviluppo dell’impegno del Coordinamento nazionale delle Associazioni dei Malati Cronici  (CnAMC) nella promozione di politiche della cronicità ed è finalizzato alla realizzazione, presentazione e diffusione di un Percorso Diagnostico-Terapeutico-Assistenziale (PDTA) nelle malattie infiammatorie croniche dell’intestino, Malattia di Crohn e Colite Ulcerosa che abbia valenza a livello regionale e nazionale.

La finalità generale del progetto
Il progetto è promosso da Cittadinanzattiva ed è svolto in collaborazione con A.M.I.C.I. (Associazione Nazionale per le Malattie Croniche dell’Intestino) www.amiciitalia.net, è finalizzato alla realizzazione, presentazione e diffusione di un Percorso Diagnostico-Terapeutico-Assistenziale (PDTA) nelle malattie infiammatorie croniche dell’intestino, Malattia di Crohn e Colite Ulcerosa che abbia valenza a livello regionale e nazionale.
Lo scopo è, quindi, definire in modo chiaro e condiviso un percorso di cura in grado di:
- garantire una diagnosi precoce;
- effettuare una valutazione multidimensionale del bisogno di salute;
- integrare gli interventi;
- garantire l’appropriatezza delle prestazioni;
- migliorare la qualità dell’assistenza;
- garantire la presa in carico del paziente senza frammentazione del percorso;
- gestire correttamente la patologia riducendo le complicanze;
- garantire equità di accesso ai trattamenti sul territorio nazionale;
- garantire una maggiore sostenibilità del Sistema Sanitario Nazionale.

 Gli obiettivi specifici

Cittadinanzattiva – Coordinamento nazionale delle Associazioni di Malati Cronici, insieme ad A.M.I.C.I. ed in collaborazione con un Tavolo di lavoro multi stakeholder che supporterà nella selezione e validazione dei contenuti stessi, a partire da un confronto costruttivo che possa portare alla definizione di un PDTA condiviso, presenterà in un evento pubblico un Percorso Diagnostico-Terapeutico-Assistenziale (PDTA) nelle malattie infiammatorie croniche dell’intestino, Malattia di Crohn e Colite Ulcerosa che abbia valenza a livello regionale e nazionale.

 

SCARICA IL RAPPORTO

 

Anno di realizzazione:  2013/2014
Per maggiori informazioni scrivi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Progetto realizzato con il contributo non condizionato di
abb-vie

 

Consulta anche il progetto parallelo sulle malattie reumatiche infiammatorie auto-immuni

in
Maria Teresa Bressi
Classe '79, calabrese di nascita, romana d’adozione e testarda di natura. Laureata in Comunicazione, dopo un master in Management delle Aziende Sanitarie, nel 2007 sono approdata a Cittadinanzattiva dove mi sono sempre occupata di salute e dal 2010, in particolare, del Coordinamento nazionale delle Associazioni di Malati Cronici (CnAMC). “L’essenziale è invisibile agli occhi” (Il Piccolo Principe).

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.