Menu

Progetti

Cittadinanzattiva, il Commissario Straordinario per la Ricostruzione post sisma 2016 e  ActionAid Italia  hanno siglato un "accordo quadro di partenariato" per favorire il coinvolgimento delle comunità e del tessuto socio-economico locale nel processo di ricostruzione del Centro Italia, in particolare nei comuni più colpiti, da dove partiranno già nei prossimi giorni le prime azioni concrete.

Il progetto, denominato “Si. Parte - PercorSI di PARTEcipazione comunitaria per la ricostruzione”, prevede l’impegno delle due organizzazioni, che negli anni hanno sviluppato una qualificata esperienza nella informazione civica e nell’attivazione di percorsi di partecipazione dei cittadini alle fasi di ricostruzione post catastrofe, dall’Aquila 2009, all’Emilia 2012 e nello stesso Centro Italia dopo il 2016, per agevolare il coinvolgimento consapevole della popolazione e delle imprese con una serie di iniziative mirate.

Il progetto vede prootagonisti i comuni maggiormente colpiti dai sismi del 2016 (come individuato attraverso l’ordinanza del Commissario Straordinario alla ricostruzione n.101 del 2020), ed in particolare  Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto, Ussita, Visso, Preci, Campotosto.

Obiettivi:
 - migliorare il coinvolgimento dei cittadini e delle cittadine, delle loro associazioni, comitati o organismi di partecipazione comunque denominati; 
- accompagnare e sostenere le amministrazioni locali nel coinvolgimento della cittadinanza nei Programmi Straordinari di Ricostruzione (ord. 107/20); 
- fornire alla popolazione assistenza e tutela continuativa, con particolare riferimento alle barriere di accesso legate alle procedure burocratiche, al quadro normativo e regolamentare, grazie all’attivazione di uno sportello virtuale dedicato; 
- sostenere e diffondere il “Testo Unico per la ricostruzione privata” al fine di facilitare la consultazione dello stesso.

Gli accordi attuativi dell’intesa potranno riguardare il sostegno alle amministrazioni locali, i cittadini, gli stakeholder locali nella pianificazione della ricostruzione, l’assistenza e la tutela continuativa dei cittadini per superare le diseguaglianze indotte anche dalla burocrazia, il coinvolgimento proattivo della popolazione e delle imprese anche nella ricostruzione socio-economica dei territori, l’organizzazione di workshop formativi, iniziative ed eventi.

Cittadinanzattiva ha messo in campo, anche nel sisma del 2016, importanti azioni di tutela collettiva per il ripristino dei servizi essenziali e per il riconoscimento delle agevolazioni  post-sisma, e “presidi territoriali di partecipazione” per la ricostruzione di un tessuto sociale attraverso incontri di prossimità. Inoltre ha favorito la diffusione delle informazioni attraverso il proprio sito internet e un apposito Manuale di Azione Civica, promosso attività di monitoraggio e azioni di intervento in linea con lo storico impegno della organizzazione sulla sicurezza degli istituti scolastici.

ActionAid ha co-promosso il progetto OpenRicostruzione, in Emilia nel 2012 e contribuito al progetto OpenDataRicostruzione all’Aquila 2009, per il monitoraggio della ricostruzione, promosso una campagna per la ricostruzione degli edifici scolastici, opera in Centro Italia dal 2016, con i laboratori di monitoraggio civico ad Arquata, Amatrice, Camerino, con percorsi partecipativi a Muccia, Pescara del Tronto e Amatrice, ed ha lanciato nell’aprile 2019 la campagna SicuriPerDavvero.

Per ulteriori informazioni, è possibile contattare il coordinatore del progetto Raniero Maggini: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Raniero Maggini

Iscriviti alla newsletter

Valore non valido

Valore non valido

Valore non valido

Valore non valido

Valore non valido

Valore non valido


Valore non valido

Valore non valido