Le infezioni ospedaliere sono infezioni contratte da pazienti ricoverati in un ambiente ospedaliero, che non sono manifeste, né in incubazione al momento del ricovero, ma si manifestano durante o dopo il ricovero e da questo sono determinate.

 

Le infezioni ospedaliere sono state dichiarate dall'OMS un problema rilevante per la salute pubblica; hanno infatti un forte impatto sulla salute dei cittadini, oltre che un considerevole impatto economico.

La possibilità di insorgenza di una infezione nosocomiale, durante un ricovero, è alta, ed è strettamente legata allo stato immunitario del paziente, al tipo di intervento effettuato, ai giorni di ricovero, ma anche, alle procedure preventive messe in atto dalla struttura, che se ben attuate, possono ridurre di molto il rischio di insorgenza.

Cittadinanzattiva, da sempre attenta al tema della sicurezza e della qualità delle strutture sanitarie, per dare risposta alle tante segnalazioni e alle richieste di aiuto, conscia dei rischi che corrono i cittadini e gli operatori sanitari, e degli onerosi costi in termini di peggioramento della salute, prolungamento della degenza, aggravi di spesa sanitaria e di costi sociali, promuove una nuova campagna di sensibilizzazione sulla prevenzione delle infezioni ospedaliere.

Cosa prevede la campagna

Obiettivo è diffondere buone pratiche per prevenire le infezioni ospedaliere.

Per questo il Tribunale per i Diritti del Malato, con il sostegno di un tavolo tecnico di professionisti sanitari esperti nella prevenzione delle infezioni ospedaliere, prevede le seguenti attività:

1) fare una fotografia del livello di attenzione delle Direzioni Ospedaliere alla politica di prevenzione delle infezioni ospedaliere;

2) predisporre delle Raccomandazioni rivolte alle Direzioni degli ospedali per implementare buone pratiche per combattere le infezioni ospedaliere;

3) presentare e discutere le Raccomandazioni nelle strutture coinvolte alla presenza dei dirigenti ospedalieri, primari, dirigenti infermieristici, e rappresentanti dei cittadini.Sarà proposta la sottoscrizione di un protocollo di intesa tra Cittadinanzattiva e Azienda per implementare le raccomandazioni/Buone pratiche.

Tavolo tecnico di professionisti sanitari composto da rappresentanti delle seguenti associazioni:

ACOI - Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani;
AICO - Associazione Italiana Infermieri di Camera Operatoria;
ANIPIO - Associazione Nazionale Infermieri per la Prevenzione delle Infezioni Ospedaliere;
ANMDO - Associazione Nazionale dei Medici delle Direzioni Ospedaliere;
SIMPIOS - Società Italiana Multidisciplianare per la Prevenzione delle Infezioni nelle Organizzazioni Sanitarie;
EUNETIPS - European network to promote infection prevention for patient safety.

Leggi il comunicato sulle Raccomandazioni.

Scarica il testo delle Raccomandazioni civiche.

Anno di realizzazione: in corso

Per avere maggiori informazioni contatta Carla Berliri: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per saperne di più in tema di sicurezza ospedaliera visita la relativa Area di interesse


Il progetto è realizzato grazie al supporto non condizionato di


johnson johnson medical logo

Romana, classe '64, laurea in Scienze infermieristiche, in Cittadinanzattiva da quasi 20 anni. Ho contribuito alla nascita del Pit salute, dove ho lavorato per oltre 7 anni. Dal 2012 mi occupo di progetti e campagne di tutela per il Tribunale per i diritti del malato e da qualche tempo dei rapporti con le sedi territoriali del TDM. Mi piace lavorare con gli altri e mettere a disposizione le mie conoscenze . Ritengo la solidarietà, l'attenzione al prossimo ed il lavoro di squadra una carta vincente.

Condividi

Stai parlando con SUSI
Realizzato nell'ambito del progetto Consapevolmente consumatore, ugualmente cittadino, finanziato dal Ministero dello sviluppo economico (DM 7 febbraio 2018)

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.