consultazione

E' in discussione una proposta, messa a punto dalle Regioni Emilia Romagna, Lombardia e Veneto, della quale ne discuteranno nelle prossime settimane con il Premier Conte, sul regionalismo differenziato, in attuazione dell’art. 116 della Costituzione che attribuisce alle Regioni “ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia” sulla base di un'intesa tra lo Stato e le Regioni a statuto ordinario che ne facciano richiesta. Stabilita l’intesa, il Governo formulerà il DDL che dovrà essere quindi approvato dalle Camere con maggioranza assoluta.

Sul tema la Fondazione GIMBE ha realizzato una sintesi delle autonomie richieste dalle Regioni e invita tutti gli stakeholder, cittadini inclusi, a partecipare a una consultazione pubblica per far luce sui potenziali rischi del regionalismo differenziato sulla tutela della salute.

Per approfondire leggi online l'articolo su Sanità24 e scarica la sintesi schematica delle richieste di autonomia di Emilia Romagna, Lombardia e Veneto. Compila online il form per la consultazione pubblica.

Salvatore Zuccarello
Siciliano, classe ’81, si laurea a Roma in Comunicazione. Dal 2008 in Cittadinanzattiva, si occupa settimanalmente della newsletter.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.