ANTISPRECO MENSE

Gli obiettivi delle nuove disposizioni sono quelli di "Favorire il recupero e la donazione delle eccedenze a scopo solidale e sociale, destinandole ai poveri e ai bisognosi; cercare di limitare l'impatto negativo sull'ambiente e sulle risorse naturali promuovendo il riuso e il riciclo dei prodotti; contribuire al raggiungimento degli obiettivi stabiliti da Programma nazionale di prevenzione dei rifiuti e dello spreco alimentare. Infine si vuole investire energie sull'attività di ricerca, informazione e sensibilizzazione delle istituzioni e dei consumatori, soprattutto i più giovani."

Le linee di indirizzo sono rivolte agli enti gestori di mense scolastiche, aziendali, ospedaliere, sociali e di comunità, e si accompagnano a un vero e proprio decalogo che indica fra le priorità quella di “stabilire una procedura di prenotazione individuale, semplificata e flessibile che garantisca la corrispondenza tra pasto prenotato e servito”.

Leggi la notizia su www.roma.corriere.it e approfondisci consultando la Gazzetta Ufficiale

Salvatore Zuccarello
Siciliano, classe ’81, si laurea a Roma in Comunicazione. Dal 2008 in Cittadinanzattiva, si occupa settimanalmente della newsletter.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.