liste attesa rapporto pit salute

"Chi è alle prese con una patologia invalidante o un’emergenza, ancora oggi è spesso costretto a districarsi tra procedure burocratiche e lunghe attese, tra Asl e Inps, per ottenere il riconoscimento dell’invalidità civile o dell’handicap, nonostante le norme in vigore prevedano iter più semplici e tempi più veloci rispetto al passato.

Sono in aumento le segnalazioni dei pazienti, soprattutto oncologici o affetti da tumori, patologie croniche e neurologiche degenerative, al PiT Salute di Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato, come rileva il Rapporto 2017. In media si attendono sette mesi solo per essere convocati alla prima visita (andrebbe fatta entro 30 giorni dalla presentazione della domanda o, in caso di malattia oncologica, entro 15 giorni), nove mesi per ottenere il verbale e più di un anno prima che siano riconosciute le agevolazioni cui si ha diritto.

"C’è bisogno di un sistema che valuti il rispetto dei diritti che la normativa prevede, e non solo il “peso” economico delle invalidità" commenta Tonino Aceti, coordinatore del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva.

Leggi il resto del commento ai dati online

Salvatore Zuccarello
Siciliano, classe ’81, si laurea a Roma in Comunicazione. Dal 2008 in Cittadinanzattiva, si occupa settimanalmente della newsletter.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.