etichetta.alimenti

Mangiare frutta e verdura fresca, prodotti sani, tradizionali, fatti a mano e artigianali, senza conservanti, quando possibile a km zero, si sa fa bene alla salute, ma davvero sappiamo quello che mangiamo? Siamo sicuri di mangiare i prodotti secondo le previsioni alimentari indicate in etichetta? Secondo l’ultima indagine condotta dal Beuc – l’organizzazione europea dei consumatori – il dato emerso sembrerebbe andare nella direzione opposta. Al supermercato è facile imbattersi in prodotti pubblicizzati con claim che stimolano il nostro desiderio di mangiare cose sane e fatte come una volta. Ma spesso non c’è da fidarsi.

Il rapporto Beuc fotografa infatti, come in Europa le etichette ingannevoli presenti sui prodotti alimentari siano forvianti per i consumatori tanto da indurli in errore. Le etichette alimentari dovrebbero essere chiare, leggibili e veritiere in tutti i Paesi dell’UE, cosa a quanto pare disattesa dagli Stati membri che in alcuni casi utilizzano perlopiù riferimenti non corrispondenti agli standard previsti.

Approfondisci su Helpconsumatori

Metà campana metà romana, poliedrica, e alla continua ricerca del bello nella fotografia e nell’arte attraverso i suoi quadri. Da 10 anni impegnata in Cittadinanzattiva, sempre in difesa e a tutela dei cittadini, in particolare per l’area consumatori e le politiche della conciliazione. Il suo motto è ”Il mondo non è di chi si alza presto la mattina, ma di chi si alza felice di iniziare una nuova giornata

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.