Centro di conoscenze sulle frodi alimentari

Inaugurato dalla Commissione europea un Centro di conoscenze sulle frodi alimentari e la qualità degli alimenti. Sarà gestito dal Centro comune di ricerca e contribuirà a proteggere la qualità dei prodotti alimentari dell’Unione nonché a limitare le frodi alimentari. Il Centro fornirà alle autorità nazionali e ai responsabili politici dati scientifici grazie agli studi degli esperti coinvolti.
Si tratta di uno strumento in risposta alle frodi alimentari che hanno visto protagonisti moltissimi prodotti e che hanno contribuito alla diffusione di un atteggiamento di sfiducia da parte dei consumatori e danneggiato la filiera alimentare europea.


Il Centro coordinerà le attività di vigilanza del mercato anche per regolamentare la produzione di prodotti alimentari che pur avendo il medesimo imballaggio e marchio hanno proprietà organolettiche e composizione differente sui diversi mercati dell’UE. Sarà sempre di competenza del Centro la gestione di un sistema di allarme rapido e di informazione sulle frodi alimentari. Verrò realizzato, inoltre, un collegamento dei diversi sistemi informativi e banche dati, dei Paesi Ue e della Commissione, contenenti le descrizioni della composizione di prodotti particolarmente pregiati come vino e olio.
Le informazioni saranno accessibili al pubblico e avranno un ruolo strategico anche per l’elaborazione delle decisioni programmatiche.
Si tratta dunque di un passo in avanti per una maggior tutela dei cittadini e per rendere la filiera alimentare europea integra e di qualità.
Approfondisci

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.