Prodotti pericolosi i giocattoli al primo posto

È stata presentata il 12 marzo la relazione del Sistema europeo di rapida allerta per i prodotti pericolosi. Il sistema è di supporto alle autorità nazionali per l’applicazione della normativa UE a tutela dei consumatori ed un utile strumento per individuare e ritirare i prodotti pericolosi dal commercio.
La relazione presentata a Bruxelles evidenzia un incremento dell’utilizzo del sistema nel corso del 2017, da parte delle autorità nazionali con oltre 2000 segnalazioni. Nella lista dei prodotti pericolosi troviamo al primo posto i giocattoli (29%) seguiti da automobili e motocicli (20%), e abbigliamento, prodotti tessili e articoli di moda (12%). I rischi maggiormente segnalati sono stati lesioni e pericoli chimici. La provenienza dei prodotti è prevalentemente extra europea con la Cina che raggiunge il 53% delle segnalazioni pervenute, mentre provengono dall’Europa il 26% dei prodotti rischiosi.


Importante la rilevazione dei canali di vendita di tali prodotti che spesso arrivano da Paesi terzi attraverso piattaforme e mercati on line. Proprio per limitare il fenomeno di diffusione di prodotti pericolosi la Commissione europea sta promuovendo la collaborazione con le piattaforme on line volta a garantire maggiore protezione per i consumatori bloccando la diffusione dei prodotti non sicuri.
Sempre in un ottica di maggiore tutela dei consumatori e di miglioramento delle norme la Commissione presenterà il prossimo mese il New Deal per i consumatori, che consentirà anche di accedere, da parte degli utenti, alle segnalazioni dei prodotti direttamente in tutte le lingue ufficiali dell’UE.
Per approfondimenti leggi il Report e guarda il video  #IoSonoOriginale sui giocattoli.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.