bambino

Nel nostro Paese, 1 bambino su 7 nasce e cresce in condizioni di povertà assoluta, 1 su 20 assiste a violenza domestica e 1 su 100 è vittima di maltrattamenti. Uno su venti vive in aree inquinate e a rischio di mortalità. Uno su cinquanta soffre di una condizione che comporterà una disabilità significativa all'età dell’ingresso nella scuola primaria, 1 su 500 vive in strutture di accoglienza.

Sono alcuni dei dati contenuti nel sesto Rapporto sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza in Italia, presentato dal Gruppo CRC, di cui fa parte anche Cittadinanzattiva.
A proposito delle risorse dedicate all'infanzia e l’adolescenza, il Rapporto denuncia che a distanza di anni non esiste ancora un monitoraggio a livello istituzionale, manca una strategia nazionale e una visione di lungo periodo nell'allocazione delle risorse. Le carenze, tuttavia, non sono solo di tipo economico, ma anche di raccolta e coordinamento delle informazioni. Scarica il Rapporto e il comunicato stampa

Aurora Avenoso
Lucana, classe '73, master in comunicazione e relazioni pubbliche. Il meglio lo sto imparando con i miei figli, Greta e Giacomo. Per Cittadinanzattiva mi occupo di ufficio stampa e comunicazione. "Non dubitare mai che un gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa cambiare il mondo. In verità è l'unica cosa che è sempre accaduta" (Margaret Mead)

Condividi

Potrebbe interessarti