governo

Sono passati tre mesi da quando il Governo ha accolto come raccomandazione l’Ordine del giorno presentato da Cittadinanzattiva al disegno di legge stabilità per l’abolizione dei vitalizi dei consiglieri regionali ma, da quel momento, nulla è stato ancora fatto.
L’Odg prevedeva il passaggio al sistema previdenziale contributivo per tutti i consiglieri regionali, ivi compresi quelli rieletti e quelli cessati dal mandato imponendo soprattutto il recupero delle somme finora illegittimamente erogate.

Intanto, la campagna #noinonsiamocontenti promossa da Cittadinanzattiva per l'abolizione dei vitalizi dei consiglieri prosegue e, agli inizi di marzo, i responsabili del settore giustizia hanno inviato una diffida al Ragioniere Generale dello Stato, affinché sanzioni le regioni inadempienti che non hanno proceduto all’effettiva abolizione dei vitalizi dei consiglieri.
L'appello è rivolto anche a tutti i cittadini che vogliono aderire alla campagna per l'abbattimento di questi odiosi privilegi, affinchè il Governo dia attuazione concreta agli impegni presi. Leggi la notizia su IO DONNA e aderisci alla campagna

Tiziana Musicco
Classe '88, laureata in Filosofia. Da pugliese doc la "e" è il mio difetto ma la "o" la sto migliorando! :) Le mie due passioni, la filosofia e la danza classica, mi hanno portato a Roma e a conseguire qui un master in Marketing e Management. A Cittadinanzattiva mi occupo di Relazioni Istituzionali. La frase che più mi contraddistingue è: "il possibile si colloca più in alto dell'attuale.” (Martin Heidegger)

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.