Mobilità

  • Progetto O.R.A.: al via il tour di presentazione del Manifesto

    progetto o r a al via il tour di presentazione del manifesto

    Dopo l’evento di Roma a settembre con il Ministro Giovannini, prende il via da Palermo il tour di presentazione del primo Manifesto della mobilità sostenibile della scuola italiana.  L’evento si è tenuto lo scorso martedì 23 novembre presso il Liceo Classico "Garibaldi", uno degli Istituti che ha partecipato al progetto. Nel corso dell’evento sono intervenuti Giusto Catania, Assessore Urbanistica, Ambiente, Mobilità, Rapporti funzionali con AMAT del Comune di Palermo e Giovanni D'Amico, vice-presidente nazionale ANVU – Associazione Professionale Polizia Locale d'Italia, che si sono confrontati con i ragazzi delle 10 classi palermitane protagoniste del percorso.

  • Il flash mob per promuovere le Strade Scolastiche

     persone scuola bici

    Cittadinanzattiva Lazio aderisce al flash mob “Tutti giù per strada” che vuole lanciare un appello ai sindaci delle città di Roma, Milano, Torino, Bologna, Napoli, Genova, Parma, Olbia e Fano chiedendo piani ambiziosi per chiudere al traffico le strade delle scuole nelle proprie città, più sicurezza per il tragitto casa-scuola, aria pulita, spazio per giocare e vivere la città. Gli oltre 40 gruppi e associazioni coinvolti hanno invitato genitori e insegnanti a partecipare organizzando un flash mob davanti alla propria scuola.

  • Presentato il Manifesto della mobilità sostenibile realizzato dagli studenti

    1 ORA Streaming YT 2 copy

    Giovedì 16 settembre 2021 le studentesse e gli studenti dell’Open Road Alliance hanno consegnato a Roma, al Ministro Enrico Giovannini, il primo Manifesto della mobilità sostenibile della scuola italiana. Dieci delegazioni di altrettante scuole superiori, da Torino fino a Palermo, sono state i portavoce dei 1.863 giovanissimi e 140 docenti che hanno partecipato al Progetto O.R.A. - Open Road Alliance promosso da Cittadinanzattiva e Fondazione Unipolis.
    Il Manifesto, che si presenta nella duplice versione di sito web e poster, è frutto di un percorso formativo e laboratoriale iniziato nel 2019 nelle aree metropolitane del nostro Paese a partire dall’analisi dello stato della mobilità nella sua dimensione sociale, economica, ambientale e della sicurezza.
    Attraverso differenti forme e linguaggi e per promuovere un vero cambiamento il Manifesto raccoglie le istanze, le proposte e le richieste dei giovani in tema di mobilità. A Roma hanno avuto l’occasione di essere ascoltati dalle Istituzioni nazionali, prima che il Manifesto approdi nelle 14 città dove sarà presentato pubblicamente coinvolgendo l’intera comunità a partire dagli Amministratori locali.

  • Presentato il Manifesto della mobilità sostenibile realizzato dagli studenti

    1 ORA Streaming YT 2

    Il progetto promosso da Fondazione Unipolis e Cittadinanzattiva, frutto del lavoro di 2.000 studenti di 57 scuole italiane, immagina e delinea la mobilità e le comunità del futuro.

    Tra le proposte: app in grado di premiare chi utilizzi mezzi green, aree sostenibili e integrate nelle città dove ricaricare auto e bici, panchine a pannelli solari, autobus mangia smog e sensori in grado di rilevare se il guidatore abbia assunto alcol o stupefacenti.

    Dieci delegazioni di altrettante scuole superiori, provenienti da Torino fino a Palermo, hanno presentato e consegnato il Manifesto a Roma al Ministro Enrico Giovannini.

  • Il Buono Mobilità entra in azione

    mobilita sostenibile copy

    L'emergenza in atto costringe molti ad evitare il trasporto pubblico. Allo scopo di incentivare la mobilità sostenibile come una soluzione altrettanto valida, nasce il Buono Mobilità.
    Equivale ad un contributo pari al 60 per cento della spesa sostenuta in misura non superiore a euro 500 per l'acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica (ad es. monopattini, hoverboard e segway) e per l'utilizzo di servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture.

  • Settimana della mobilità: 5 consigli per muoversi in città

    5 consigli per muovesi in citta 1

    Giunta quest’anno alla 19a edizione, la Settimana Europea della Mobilita (dal 16 al 22 settembre), è per tutte le amministrazioni ed i cittadini un’opportunità per percorrere la strada della sostenibilità e del miglioramento della qualità della vita delle nostre città.

    Il tema dell’edizione 2020 della Settimana della Mobilità è "Emissioni zero, mobilità per tutti" e riflette l’ambizioso obiettivo di diventare “carbon neutral” entro il 2050, così come dichiarato da Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, alla presentazione del Green Deal europeo.

    Il tema "Emissioni zero, mobilità per tutti" incoraggia cittadini e autorità locali a prendere iniziative tese a promuovere l’accessibilità al trasporto a emissioni zero e a promuovere un quadro inclusivo che coinvolga tutta la cittadinanza.

  • Trenitalia attiva i rimborsi per i biglietti e abbonamenti regionali

    Come ottenere i rimborsi da Trenitalia

    Dopo una lunga fase di confronto con le Regioni sono state pubblicate sul sito di Trenitalia le modalità per richiedere il rimborso dei biglietti di corsa semplice e gli abbonamenti regionali e sovraregionali. Ogni Regione segue degli iter diversi.

    In tema di trasporto pubblico locale sono attivi anche un call center dedicato (numero 06 36718040 attivo il lunedì dalle 14:30 alle 17:30 e il mercoledì e venerdì dalle 10 alle 13) e la nostra assistente virtuale S.U.S.I. (Sistema Unico di Supporto Intelligente) visibile in basso a destra sulla nostra homepage.

  • L'Arbitro Bancario Finanziario cambia pelle e diviene più accessibile

    associazioni scrivono alle banche

    Alla luce del crescente successo dell’ABF - Arbitro Bancario Finanziario, Banca d’Italia ha pubblicato la nuova versione delle disposizioni che regolano il funzionamento di questo prezioso strumento di alternativa risoluzione delle controversie in materia di operazioni e servizi bancari e finanziari.

    Tra le novità tese a migliorare il servizio vi è l’aumento della competenza per valore dell’Arbitro, che ora potrà occuparsi di controversie in ambito bancario di valore fino a duecentomila euro; viene così raddoppiato, il limite precedente, con attrazione verso l’ABF di cause tra intermediari e clienti di assoluta rilevanza.

  • La scuola italiana disegna la mobilità del futuro: al via il progetto O.R.A.

    2.735 studenti al terzo anno delle Scuole Secondarie di 2° grado iniziano un percorso formativo che avrà il suo apice nel contest per l’elaborazione del nuovo “Manifesto della Mobilità Sostenibile”.

    I ragazzi, provenienti da 133 classi di 77 Istituti scolastici di tutta Italia, lavoreranno sui temi della mobilità sicura e sostenibile e consegneranno alle Città Metropolitane la loro idea di mobilità del futuro.

    Il progetto, nelle varie fasi, prevede la collaborazione e la partnership di alcune fra le più importanti istituzioni nazionali: il Ministero dell’Istruzione, il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, il Ministero dell’ambiente, ANCI e ANVU.

  • Per una nuova mobilità: partecipa al progetto O.R.A. fino al 20 dicembre

    Il progetto O.R.A. - promosso da Cittadinanzattiva e Fondazione Unipolis (con il progetto Sicurstrada) - prevede un percorso formativo e un contest, rivolti agli studenti, che condurranno alla realizzazione del Manifesto della Mobilità Sostenibile ‑ La Mobilità del Futuro.
    L'obiettivo del progetto è promuovere una nuova cultura della mobilità attraverso nuovi modelli di sostenibilità e di incrementare il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini, in particolare dei giovani.

  • Sono aperte le candidature al progetto O.R.A - Open Road Alliance

    O.R.A. SITO WEB copy

    Fino al 20 dicembre 2019 è possibile inviare le candidature al contest del progetto O.R.A. - Open Road Alliance, rivolto agli studenti del terzo anno (in riferimento all’anno scolastico 2019/2020) scolastico degli Istituti superiori di II grado delle 14 città metropolitane, che condurrà alla realizzazione del Manifesto della Mobilità Sostenibile ‑ La Mobilità del Futuro.

  • Presentato O.R.A. per una nuova mobilità: al via il percorso per le scuole

    In Italia la fascia di età 14-17 rappresenta il 62,4% dei decessi su strada tra gli under 18, un dato ben superiore alla media europea del 51%. Il nostro Paese conta 11,4 decessi in strada nella fascia di età 0-17per milione di abitanti, un dato che, nonostante sia inferiore alla media europea di 16, risulta doppiorispetto alla virtuosa Norvegia. Sono i risultati della ricerca “Lo stato dell’educazione alla mobilità e alla sicurezza stradale in Europa. Modelli, obiettivi, casi di studio e dati”,condotta e coordinata nel 2018 dallo European Transport Safety Council (ETSC), che evidenziano la necessità di intervenire nell’educazione alla sicurezza stradale, e più in generale alla mobilità sostenibile, delle giovani generazioni.

    In tale contesto e in occasione della Settimana Europea della Mobilità 2019, prende oggi avvio O.R.A. - Open Road Alliance, il progetto sulla mobilità sostenibile dedicato alle scuole italiane promosso da Fondazione Unipolis, la fondazione d’impresa del Gruppo Unipol, e Cittadinanzattiva, presentato a Roma presso il Chiostro del Convento di Santa Maria sopra Minerva.

    Il progetto consiste in un percorso formativo e in un contest di idee finalizzati all’elaborazione del nuovo “Manifesto della Mobilità Sostenibile” ed è riservato ai giovani del terzo anno di tutte le Scuole Secondarie di 2° grado delle 14 Città Metropolitane italiane: Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma, Torino e Venezia. Le classi potranno candidarsi a partecipare dal 19 settembre fino al 20 dicembre 2019, compilando il form su  www.progetto-ora.it.

  • Presentato O.R.A. per una nuova mobilità: al via il percorso per le scuole

     

    In Italia la fascia di età 14-17 rappresenta il 62,4% dei decessi su strada tra gli under 18, un dato ben superiore alla media europea del 51%. Il nostro Paese conta 11,4 decessi in strada nella fascia di età 0-17per milione di abitanti, un dato che, nonostante sia inferiore alla media europea di 16, risulta doppiorispetto alla virtuosa Norvegia. Sono i risultati della ricerca “Lo stato dell’educazione alla mobilità e alla sicurezza stradale in Europa. Modelli, obiettivi, casi di studio e dati”,condotta e coordinata nel 2018 dallo European Transport Safety Council (ETSC), che evidenziano la necessità di intervenire nell’educazione alla sicurezza stradale, e più in generale alla mobilità sostenibile, delle giovani generazioni.

    In tale contesto e in occasione della Settimana Europea della Mobilità 2019, prende oggi avvio O.R.A. - Open Road Alliance, il progetto sulla mobilità sostenibile dedicato alle scuole italiane promosso da Fondazione Unipolis, la fondazione d’impresa del Gruppo Unipol, e Cittadinanzattiva, presentato a Roma presso il Chiostro del Convento di Santa Maria sopra Minerva.

  • Mobilità sostenibile: il 19 la presentazione del progetto O.R.A – Open Road Alliance

    Cittadinanzattiva e Fondazione Unipolis presentano il prossimo 19 settembre a Roma il progetto O.R.A – Open Road Alliance. La presentazione avverrà presso la Sala Capitolare del Chiostro del Convento di Santa Maria sopra Minerva, in Piazza della Minerva, 38 dalle ore 9.30 alle ore 13.00.
    Il progetto, è teso a promuovere e realizzare un percorso formativo ad hoc rivolto agli studenti delle scuole superiori finalizzato alla realizzazione di un “Manifesto della mobilità Sostenibile – La mobilità del futuro”.

  • Progetto O.R.A. – Open Road Alliance

    O.R.A. SITO WEB

    È O.R.A. di muoversi! Di rompere gli schemi, allargare gli orizzonti, immaginare e percorrere nuove strade. Open Road Alliance è l'alleanza dei giovani delle città metropolitane d'Italia, riuniti per progettare le comunità del futuro e costruire il nuovo Manifesto della Mobilità Sostenibile - La Mobilità del Futuro.

    L’intento di O.R.A., il progetto ideato su iniziativa di Cittadinanzattiva e Fondazione Unipolis, è promuovere una nuova cultura della mobilità attraverso l’educazione ad un nuovo modello di mobilità più sostenibile in senso ampio, basato cioè sull’attenzione ai temi ambientali, la condivisione dei mezzi, la sicurezza, un orientamento alla multimodalità e all’interoperabilità oltre che ad un approccio più sostenibile al mondo dei servizi pubblici locali. Le azioni progettuali si collocano nell’ambito degli obiettivi di sviluppo sostenibile indicati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Partire dai giovani, promuovendo la loro partecipazione attiva su questi temi, è fondamentale per costruire comunità intelligenti, inclusive, sostenibili e favorire il dialogo tra gli stakeholder attorno alle tematiche più rilevanti. Prima fra tutte quella delle aree urbane dove, oltre al rispetto delle regole e alla consapevolezza della strada come bene comune, servono nuovi assetti urbani.

  • Come realizzare una strada scolastica: scarica il Vademecum!

    come realizzare una strada scolastica scarica il vademecum

    La strada scolastica è una strada (o un piazzale) in prossimità di una scuola, in cui è (temporaneamente durante gli orari di entrata e uscita da scuola o in modo permanente) proibito il traffico degli autoveicoli in modo che tutti possano raggiungere la scuola in sicurezza a piedi o in bicicletta. Il transito viene consentito a pedoni, bici, mezzi per il trasporto dei disabili e eventualmente scuolabus. Sono molto diffuse in vari Paese con il nome di “School Streets”, e finalmente stanno comparendo anche in molte città italiane.

    Pubblicato nell’ambito della campagna Strade scolastiche, il piccolo prontuario ha l’obiettivo di avviare un dialogo con le istituzioni e richiedere la sperimentazione di queste strade, per dare la possibilità a bambini e ragazzi di camminare e pedalare per raggiungere la scuola in sicurezza, in autonomia e in modo sostenibile senza inquinare l’ambiente. 

  • Cambia e vai! Settimana europea della mobilità 2018

    Anche quest’anno Cittadinanzattiva partecipa attivamente alla Settimana europea della mobilità, giunta alla sua 17esima edizione, con incontri e iniziative di sensibilizzazione in diverse città italiane a partire dal 16 settembre alle ore 16,45 in piazza Matteotti a Cagliari da cui inizierà un percorso delle bellezze storiche, artistiche e paesaggistiche a bordo di un filobus 100% elettrico (consulta l’agenda appuntamenti).

Condividi