Campagna di informazione promossa Cittadinanzattiva per chiarire quali siano le patologie da alleviare, come si attua il trattamento e a chi è possibile rivolgersi. Ma anche far comprendere l'importanza della terapia del dolore in alcune malattie socialmente rilevanti come l'artrite reumatoide che colpisce soprattutto le donne.

L'iniziativa ha permesso la produzione di un dossier secondo il quale 'Italia (secondo dati dell'Organizzazione mondiale della Sanità) combatte il dolore fisico dovuto a malattia con poco meno morfina della Namibia, con dosi 8 volte inferiori a quelle impiegate in Francia o negli Stati Uniti, 10 volte inferiori a quelle dell'Austria, 12 volte a quelle del Canada. La situazione è particolarmente delicata per i malati oncologici: "Il 20-50% dei pazienti affetti da cancro soffre di dolore già al momento della diagnosi e il 60-95% dei pazienti in stadio avanzato o terminale ha dolore e muore con dolore. A fronte di questa situazione vi sono dati preoccupanti sulla tendenza a sottovalutare il problema del controllo del dolore" riporta il rapporto del Tribunale per i diritti del Malato: per questo motivo è stata promossa la Campagna che nel 2002 ha concentrato la propria attenzione sul dolore cronico reumatico.

 

La campagna si è avvalsa del contributo di diversi soggetti, che rivestono ruoli differenti ma certamente di rilievo nell'ambito delle patologie croniche reumatiche e delle terapie del dolore. Si tratta di:

  • ANMAR, Associazione Nazionale Malati Reumatici;

  • FIMMG, Federazione Italiana dei Medici di Medicina Generale;

  • SIAARTI, Società Italiana di Anestesia, Rianimazione e Terapia Intensiva;

  • SIFO, Società Italiana Farmacisti Ospedalieri;

  • SIMG, Società Italiana di Medicina Generale;

  • SIOT, Società Italiana Ortopedia e Traumatologia;

  • SIR, Società Italiana Reumatologia

La Campagna ha posto le premesse per redigere la Carta dei diritti sul dolore inutile: otto diritti per non soffrire, proclamata dal Tribunale per i diritti del malato nel 2005.

Anno di realizzazione: 2002

Per avere maggiori informazioni contatta Sabrina Nardi: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Se vuoi saperne di più in tema di dolore cronico visita la relativa Area di Interesse.


Con la collaborazione di Grünenthal Formenti

in
Classe '79. Il rosso è il mio colore preferito, l'arte vista con gli occhi dei bambini il mio primo amore, i viaggi un modo per saziare la mia curiosità. Il rosso perdura nella passione con cui mi impegno a difendere i diritti delle persone nel Tribunale per i diritti del malato, di cui sono vice coordinatrice nazionale.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.