mensa scolastica

L’istituzione dalla mensa risale a un lontano passato, quando cioè più persone iniziarono a ritrovarsi intorno a un desco per mangiare. A seconda del luogo e della situazione si distinsero la mensa domestica, il refettorio, il banchetto, la mensa aziendale, scolastica...tutte facce di una stessa medaglia. Le modalità con cui l’uomo si è ritagliato ”l’ora per rifocillarsi" nel tempo sono mutate e questa trasformazione ha portato allo sviluppo di nuovi servizi, rivolti a soddisfare le richieste e le esigenze dei nutri-utenti.

Da qualche decennio le circostanze e i ritmi lavorativi imposti dalla società sono scanditi da tempi che relegano la pausa pranzo in ufficio, in fabbrica, in macchina o a scuola. La mensa allora, sia per grandi che per piccini, rappresenta una valida alternativa al pasto casalingo o al digiuno. Per questo è necessario ricreare una condizione che riproduca quanto più possibile una situazione di cucina familiare, che non solo soddisfi il palato ma anche compensi in maniera equilibrata l’introito giornaliero di nutrienti.

Il progetto di portare i bambini e i giovani adolescenti ad avvicinarsi al concetto della “Nuova Mensa”, nasce dalle preoccupanti statistiche di malattie infantili e giovanili che negli ultimi decenni stanno emergendo.

Per ragioni culturali, ambientali, più che antropologiche, oggi i ragazzi si fermano sempre in numero maggiore alla mensa scolastica. Diventa quindi necessario presentare un menù con piatti bilanciati nei macro e micronutrienti.

Certamente non è facile accontentare tutti perché il panorama dei gusti è ampio e per alcuni di loro monotematico: si prediligono i sapori più grassi o dolci e si scartano le intensità più naturali come quelle di ortaggi, cereali e verdure.

Tuttavia se vogliamo che i nostri ragazzi diventino degli adulti sani e consapevoli occorre renderli informati sul significato di una dieta equilibrata e varia assunta come stile di vita. L’intenzione è quella di recuperare cibi caduti in disuso perché soppiantati da produzioni industriali molto più accattivanti per sapore e immagine. Cibi ricavati dalla terra e trasformati lo stretto necessario, evitando l’intrusione di sostanze chimiche. Cibi crudi che mantengono il loro potere vitaminico e apportano sali minerali, indispensabili agli adolescenti che crescono.

A tavola non devono mai mancare cereali, legumi, frutta, verdura, una giusta quota di proteine nobili animali o vegetali, grassi “buoni” per lo più di derivazione vegetale.

Si può giocare con i colori e con le porzioni: un ragazzo edotto e consapevole sceglie da sé i giusti cibi con cui comporre il proprio piatto, non basandosi sulle calorie ma sul raggiungimento del giusto apporto di vitamine, proteine, carboidrati che sa gli servono durante la giornata per garantire a pieno le attività intellettuale e fisica.

Finito di mangiare, questi giovani, devono tornare a studiare e pertanto non possono essere appesantiti da cibi che impegnano la digestione e affaticano il lavoro del fegato, causando sonnolenza, calo di attenzione e di prestazione.

La “Nuova Mensa” è quella mensa che propone cibi energizzanti, nutrienti, antiossidanti, disintossicanti, stimolanti, depurativi che sostengono per ore le attività dei ragazzi e allo stesso tempo che limita al minimo zuccheri raffinati, dolci “non naturali”, bevande zuccherate e sapori artificiali, che, al contrario, causano un’impennata glicemica con conseguente senso di fame dopo poche ore dal pasto. È la mensa che predilige i cibi integrali, freschi, di stagione a Km 0, cucinati a vapore conditi con olio evo, o comunque evitando soffritti e temperature alte che procurano un danno biologico.

Una mensa che sa nutrire in modo bilanciato, riduce il rischio di malattie croniche fisiche e psichiche e rimane una buona scelta per garantire benessere e far si che i nostri giovani abbiano una prospettiva di vita salutare e lunga.

Francesca Romana Senesi
Componente della segreteria regionale di Cittadinanzattiva responsabile dell’area scuola SCA.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.