Secondo il Rapporto Ocse-Pisa 2015 sul benessere degli studenti nel mondo, gli italiani sono più stressati, usano troppo la rete e hanno sempre bisogno dell'appoggio dei propri genitori. Il sondaggio è stato effettuato sugli studenti che frequentano le scuole suoperiori. Gli studenti italiani hanno un livello di preoccupazione ed ansia più alto rispetto ai loro coetani che vivono in altri paesei.

L'elevato stress pare dipendi dal carico di compiti non solo in classe ma soprattutto a casa. Altro dato allarmanete è il continuo uso della rete, in media uno studente italiano passa 3 ore al giorno connesso ma uno su quattro addiritttura 6 ore. Il dato è un vero e proprio paradosso se si pensa al livello di connessione delle nostre scuole. I nostri ragazzi inoltre sono i più seguiti dai genitori ed i meno competitivi.

Per saperne di più leggi l'articolo su www.corriere.it

Calabrese di nascita, romana d’adozione. Classe '80, una laurea in Scienze della Comunicazione e una specializzazione in giornalismo. A Cittadinanzattiva dal 2007, prima nel Dipartimento Networking, poi nella rete Scuola dove attualmente si occupa di Progetti e Campagne. Appassionata di fotografia, cinema e soprattutto del “mare del sud” dal quale non riesce a stare lontana.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.