ISTAT 2 copia copia

“Serve contrastare le disuguaglianze che oggi esistono attraverso la trasparenza del SSN, garantendo a tutti i cittadini l'effettività dei servizi e dei diritti”: queste alcune delle considerazioni del responsabile nazionale del Tribunale per i diritti del malato/Cittadinanzattiva Tonino Aceti, in occasione di un’intervista per il sito web “forumPA” in cui viene scattata una foto della Sanità italiana allo stato attuale.

Prosegue Aceti: “Molto spesso si parla di accessi inappropriati in ospedale o in altri servizi sanitari, ma non c'è alcun investimento da parte delle istituzioni pubbliche a tutti i livelli - nazionale, regionale, locale - in attività di informazione, educazione, comunicazione sulla diffusione e presenza dei servizi sanitari, soprattutto di quelli territoriali, dove c'è una frammentazione e confusione derivante da nomenclature che cambiano o riorganizzazioni compiute o in svolgimento: poliambulatori sparsi, con nomi diversi, con una complessità anche di funzionamento. Bisogna ragionare su degli standard nazionali qualitativi, quantitativi, organizzativi, strutturali e tecnologici dell’assistenza sanitaria territoriale, che vanno formalizzati, monitorati e garantiti.”

Puoi leggere il resto dell’intervista sulla pagina online.

 

Salvatore Zuccarello
Siciliano, classe ’81, si laurea a Roma in Comunicazione. Dal 2008 in Cittadinanzattiva, si occupa settimanalmente della newsletter.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.