camera deputati

Con il nuovo anno si brinda a Montecitorio: approfittando della fine della legislatura i parlamentari hanno abbattuto il tetto massimo degli stipendi dei dipendenti di Camera e Senato, cancellando di fatto un provvedimento - quello del 2014 - che aveva prodotto un risparmio di ben 23,4 milioni di euro ogni anno. Ma la pioggia di ricorsi (oltre mille) che ha inondato la Commissione giurisdizionale interna ha fatto sì che si tornasse all’antico.

E così, saltano tetti e sottotetti di reddito e tornano i vecchi scaglioni di anzianità con progressioni sino a fine carriera: insomma è la rivincita della casta. Che festeggia anche alla Regione Lazio, dove salta (almeno per il momento) il prelievo sui vitalizi dei consiglieri regionali, ed in Sicilia.

Continua a leggere su www.ilmessaggero.it

Cittadinanzattiva da anni si batte per dire basta ai vitalizi degli ex consiglieri regionali. Ricordi la nostra Campagna “Nuoce gravemente a…”? Visita la nostra pagina

Valentina Ceccarelli
Classe '78, romana e romanista doc. Laureata in Giurisprudenza, è a Cittadinanzattiva dal 2009. Impegnata nella tutela dei diritti dei cittadini, è consulente del Pit Unico e si occupa delle tematiche di Giustizia per la newsletter. Appassionata di libri, cucina e danza orientale, è convinta che il mondo non si possa cambiare restando seduti.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.