insegnante lavagna

La professione dell'insegnante non solo nel nostro Paese ma anche in tutti i Paesi europei è stata da sempre caratterizzata da una predominanza di sesso femminile. L' OCSE, l'Organizzazione per lo Sviluppo Economico parla infatti di "squilibri di genere nella professione docente". La predominanza femminile nel mondo della scuola è un fenomeno in continua ascesa nei Paesi Sviluppati. Nell'ultimo decennio è aumentata raggiungendo un picco nel 2014 pari al 68%. La disparità di genere diminuisce gradualmente dal 97% delle donne  che insegnano nell'istruzione pre - primaria al 43% dell'istruzione terziaria.

La Gran Bretagna ha cercato di correre ai ripari prevedendo incentivi per aumentare il numero dei docenti di sesso maschile. Secondo uno studio di Birch e Crosier l'assenza di docenti maschi nelle scuole rafforza gli stereotipi di genere che vedono la figura femminile adatta a lavori legati all'assistenza. La professione dell'insegnante rappresenta in pieno questo tipo di ruolo, e scoraggia sempre più l'interesse da parte degli uomini a questo sbocco professionale per motivi sia economici che culturali.

Per saperne di più leggi l'articolo

Calabrese di nascita, romana d’adozione. Classe '80, una laurea in Scienze della Comunicazione e una specializzazione in giornalismo. A Cittadinanzattiva dal 2007, prima nel Dipartimento Networking, poi nella rete Scuola dove attualmente si occupa di Progetti e Campagne. Appassionata di fotografia, cinema e soprattutto del “mare del sud” dal quale non riesce a stare lontana.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.