“Il 27 e 28 gennaio, a Trieste, il Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia e il Parco culturale di San Giovanni, nell’area dell’ex manicomio, sono state le sedi del confronto tra i protagonisti della battaglia per il superamento degli OPG: amministratori, politici, giuristi, magistrati, associazioni, cittadini, operatori dei Dipartimenti di Salute Mentale e delle REMS.

Tutti hanno ribadito che la chiusura degli Opg segna l'avvio di una fase nuova.

L'impegno, la mobilitazione e il confronto devono continuare per evitare che le Rems diventino la "sostituzione" degli Opg, per superare ogni logica manicomiale, per affermare nella "concretezza delle pratiche" che solo una rete di servizi forti di salute mentale e per l'inclusione sociale e lavorativa può realizzare il "superamento" dell'Opg. Anche all'interno delle attuali norme giuridiche del codice penale, e in attesa del suo mutamento.

Dalla due giorni emerge l’esigenza e l’impegno di organizzare contatti e scambi di esperienze tra gli operatori DSM e delle REMS di tutta Italia.

Dopo Trieste continua l’iniziativa di StopOPG: in Sicilia il 10 e 11 febbraio per far chiudere l’ultimo manicomio giudiziario e al Senato il 16 febbraio.”

Leggi la notizia, guarda  il video presentato in occasione dell’incontro a Trieste e segui gli aggiornamenti sul sito web StopOPG.



Salvatore Zuccarello
Siciliano, classe ’81, si laurea a Roma in Comunicazione. Dal 2008 in Cittadinanzattiva, si occupa settimanalmente della newsletter.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.