5x1000 dichiarazione dei redditi

A partire dal 1 marzo 2016 è attivo su tutto il territorio nazionale il sistema di prescrizione farmaci attraverso le “ricette dematerializzate”: in sintesi, si sfrutta un sistema elettronico condiviso fra medico prescrittore e farmacia territoriale, assegnando un codice per ogni prescrizione (ed esenzione eventualmente relativa), collegandolo alla tessera sanitaria e rendendo - di fatto - inutile la classica ricetta rossa.

La nuova tecnologia, ancora in una fase di perfezionamento che durerà fino al termine del 2017, prevede la consegna, all’atto della prescrizione, di un promemoria da consegnare in farmacia per acquistare ill farmaco richiesto. I prossimi passi di sviluppo del progetto prevedono l’implementazione della possibilità di prenotare visite ed esami, in quanto nei prossimi mesi la ricetta elettronica sarà accettata anche dagli ospedali, dagli ambulatori e dalle cliniche.

Approfondisci il tema con un articolo dedicato al tema da QuotidianoSanità, e consulta anche il contributo di Cittadinanzatttiva sulla rivista online Donnamoderna.

Salvatore Zuccarello
Siciliano, classe ’81, si laurea a Roma in Comunicazione. Dal 2008 in Cittadinanzattiva, si occupa settimanalmente della newsletter.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.