epatite c

L’Agenzia Italiana del Farmaco (A.I.FA.) ha dato finalmente disposizioni per la classificazione, e quindi per l’accesso al pubblico, al farmaco a base di Sofosbuvir, per la cura dell’Epatite C: la fascia di rimborso è la “A”. Il Ministero della Salute ha anche dato disposizioni per inserire, tramite emendamento, all’interno della Legge di Stabilità, la creazione di un fondo per una cifra complessiva di 1.5 miliardi di Euro (750 milioni l’anno, per due anni) da destinare proprio all’accesso alle terapie per Epatite C. Leggi il testo della determina AIFA, e consulta la notizia dalla stampa

Salvatore Zuccarello
Siciliano, classe ’81, si laurea a Roma in Comunicazione. Dal 2008 in Cittadinanzattiva, si occupa settimanalmente della newsletter.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.