caregiver

In Italia, un vero e proprio esercito d’invisibili sostiene il welfare prestando cura a persone malate. Parliamo dei caregiver: genitori, partner, figli, fratelli, amici, vicini di casa che assistono una persona malata, senza alcun compenso.

Il caregiver ritiene “naturale” il proprio dovere di accudimento e il suo lavoro rimane “invisibile” e solo tardivamente, quando i problemi economici ma più frequentemente di salute fisica e psichica diventano impellenti, si rivolge ai servizi. Inoltre, l'assistenza non retribuita è diventata una delle più importanti questioni di politica sociale ed economica a livello nazionale.

Stare accanto ad una persona malata è un compito che può assorbire tutta l’attenzione fino a far perdere di vista la propria salute e il proprio benessere. Spesso i caregiver, ignorano alcuni diritti e se ne sono a conoscenza li ritengono insufficienti.

PER TUTTI QUESTI MOTIVI, TI CHIEDIAMO DI PARTECIPARE ALLA CAMPAGNA: “ HO DIRITTO A…”

Costruiamo insieme il manifesto “Ho diritto a …” campagna promossa da Cittadinanzattiva - Emilia Romagna in collaborazione con il “Coordinamento regionale delle Associazioni dei malati cronici” (CrAMC).
Insieme ai caregiver chiediamo più diritti, più salute, più qualità di vita e MAI più invisibili.

Partecipa e afferma “HO DIRITTO A…” e per farlo compila il modulo entro il 28 febbraio 2020.

Salvatore Zuccarello
Siciliano, classe ’81, si laurea a Roma in Comunicazione. Dal 2008 in Cittadinanzattiva, si occupa settimanalmente della newsletter.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.