giustizia riforma 2015.02.11

È di pochi giorni fa l’approvazione da parte della Camera dei deputati del Disegno di legge di riforma del processo penale, ora al Senato per il sì definitivo. Il testo si compone di 34 articoli e prevede una serie di novità che muteranno alcuni aspetti importanti del procedimento e che andrà a toccare temi molto delicati – e su cui il dibattito è acceso - come quello delle intercettazioni, dei tempi per l’esercizio dell’azione penale e del riordino dell’ordinamento giudiziario.

Una riforma pensata in grande, dunque, che riguarderà anche l’estinzione del reato in seguito a condotte riparatorie, gli aumenti di pena per furti e rapine, la stretta sui ricorsi in Cassazione dopo il patteggiamento e la previsione di motivi di appello più rigorosi. Approfondisci

Valentina Ceccarelli
Classe '78, romana e romanista doc. Laureata in Giurisprudenza, è a Cittadinanzattiva dal 2009. Impegnata nella tutela dei diritti dei cittadini, è consulente del Pit Unico e si occupa delle tematiche di Giustizia per la newsletter. Appassionata di libri, cucina e danza orientale, è convinta che il mondo non si possa cambiare restando seduti.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.