immigrati

Istituita dalla Camera dei Deputati con delibera del 17 novembre 2014, finalmente parte in maniera ufficiale il lavoro della Commissione parlamentare d’inchiesta sui centri di identificazione ed espulsione per gli immigrati (CIE) e sui centri di accoglienza per i richiedenti asilo (CARA). La prima riunione della Commissione si è svolta giovedì 26 marzo, dopo un iter travagliato, in attesa che ogni partito provvedesse alla nomina di un proprio componente.

La Commissione risulta infatti composta da 21 deputati e si pone come obiettivo principale di indagare il funzionamento dei centri di accoglienza nel nostro Paese ed il grado di efficienza delle strutture, nonché accertare eventuali condotte illegali e atti lesivi dei diritti fondamentali e della dignità umana. La Commissione si occuperà anche di verificare le procedure per l'affidamento della gestione dei centri, valutando l'operato delle autorità preposte al controllo degli stessi e la corretta tenuta dei registri di presenza. La durata dei lavori è stata fissata ad un anno, prevedendo una relazione conclusiva sulle indagini che saranno svolte. Approfondisci la notizia e guarda la campagna a cui aderisce Cittadinanzattiva. 

Valentina Ceccarelli
Classe '78, romana e romanista doc. Laureata in Giurisprudenza, è a Cittadinanzattiva dal 2009. Impegnata nella tutela dei diritti dei cittadini, è consulente del Pit Unico e si occupa delle tematiche di Giustizia per la newsletter. Appassionata di libri, cucina e danza orientale, è convinta che il mondo non si possa cambiare restando seduti.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.