C’è chi parla di “sentenza storica”, chi di “sentenza ambigua”, chi di “sentenza pericolosa”: fatto sta che per la Suprema Corte un minore può crescere bene anche in una famiglia omosessuale, oltre il mero pregiudizio. E’ una sentenza da studiare, che apre sicuramente la strada a nuovi scenari, ma il cui principale intento è forse quello di garantire al bambino un corretto sviluppo nell’ambito familiare, etero o gay che sia. Leggi di più

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.