migranti copy

I Ministri dell’Interno di Italia, Malta, Francia e Germania hanno annunciato di aver raggiunto un accordo per modificare la gestione dei migranti che arrivano via mare in Europa. Al termine dell’incontro tenutosi a Malta, la sensazione è che si sia arrivati a una svolta sicuramente positiva, anche se non è ancora disponibile un testo definitivo dell’accordo raggiunto. Ma sono emersi i punti principali su cui i Paesi coinvolti hanno trovato un’intesa e, quel che sembra certo, è che la solidarietà europea nei confronti dell’Italia sia aumentata rispetto al passato.

In sintesi, nell’accordo è previsto un nuovo meccanismo di ricollocamento automatico dei migranti che arrivano in Italia e a Malta e che, dopo essere stati soccorsi in mare aperto, verranno redistribuiti, in via obbligatoria e in percentuale, tra i diversi Paesi che hanno aderito all’accordo. Questa convenzione dovrebbe, salvo cambiamenti, riguardare tutti i migranti che fanno richiesta di protezione e dunque non solo quelli che hanno più possibilità di ottenerla. Uno dei vantaggi più evidenti dell’accordo sarà quello di scongiurare la chiusura dei porti, evitando così – almeno si spera – le situazioni di stallo cui erano costrette le navi in soccorso dei migranti nei pressi della Libia e la violazione dei diritti delle persone a bordo. Per maggiori dettagli sul vertice a Malta

Valentina Ceccarelli
Classe '78, romana e romanista doc. Laureata in Giurisprudenza, è a Cittadinanzattiva dal 2009. Impegnata nella tutela dei diritti dei cittadini, è consulente del Pit Unico e si occupa delle tematiche di Giustizia per la newsletter. Appassionata di libri, cucina e danza orientale, è convinta che il mondo non si possa cambiare restando seduti.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.