CAMPINGRIVER ROMA

Attraverso un provvedimento di emergenza, la Corte Europea per i diritti dell’uomo ha ordinato al Governo italiano di non procedere allo sgombero dell'insediamento del Camping River, a Roma, a seguito della notifica agli abitanti dell'ordinanza firmata dalla sindaca Virginia Raggi.

La decisione della Corte è giunta in seguito al ricorso portato avanti da tre abitanti del campo supportati dall'Associazione 21 luglio e al governo italiano è stato chiesto di sospendere fino a venerdì 27 luglio le espulsioni e di indicare le misure alloggiative previste per i richiedenti. Ora Roma Capitale dovrà spiegare alla Corte, in pochissimo tempo, quale sarà la soluzione abitativa per queste persone. Approfondisci su www.roma.corriere.it

 

Valentina Ceccarelli
Classe '78, romana e romanista doc. Laureata in Giurisprudenza, è a Cittadinanzattiva dal 2009. Impegnata nella tutela dei diritti dei cittadini, è consulente del Pit Unico e si occupa delle tematiche di Giustizia per la newsletter. Appassionata di libri, cucina e danza orientale, è convinta che il mondo non si possa cambiare restando seduti.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.