la salute non è un lusso

In vista delle prossime elezioni del 4 marzo, Cittadinanzattiva Lazio invia un documento ai candidati alla carica di Presidente del Lazio.
La naturale premessa di questo documento è l’inversione dell’approccio con il quale viene gestito un settore così rilevante per le persone come quello della salute: passare quindi da un approccio economicista dove uno dei diritti fondamentali della persone viene “scambiato” come se fosse una merce con la pretesa giustificazione che i soldi non ci sono, alla sfida aperta dalla Costituzione dove lo Stato nelle sue diverse articolazioni si deve impegnare a rimuovere gli ostacoli che impediscono alle persone lo sviluppo completo della propria identità.

E’ quindi una sfida radicale. Una sfida che deve partire dall’astrazione del diritto costituzionale che promuove lo sviluppo della persona umana alla concreta realizzazione di questo, come di altri diritti, attraverso l’organizzazione più funzionale al raggiungimento dello scopo dato attraverso servizi socio-sanitari aperti alle sfide dell’oggi e protese a costruire un diverso futuro.

Con questo spirito e solo con questo spirito riteniamo utile individuare e lavorare sulle seguenti “aree” critiche della sanità (che è bene chiarire anche dal punto di vista lessicale è intesa come organizzazione dei sistemi, dei servizi che dovrebbero “produrre” salute).

Approfondisci

Classe '74. Adoro la pasta (non meno di 250g a porzione) e qualunque cosa cucinino le mie colleghe, purché abbia il pranzo pronto. Mi chiamano ringhio, ma in realtà mordo anche. La mia frase è se non ti piacciono i miei difetti, ne ho anche altri. Sono a Cittadinanzattiva dal 1999 ed attualmente sono responsabile networking nell'ufficio Pac (Partecipazione e Attivismo civico).

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.