Dal 1 luglio 2015 , infatti il documento attestante la storia dell'assicurato, dalla classe di merito di appartenenza , al numero degli incidenti intervenuti negli ultimi anni, non dovrà più essere inoltrato all'automobilista entro 30 giorni dalla scadenza del contratto assicurativo.
Cosa cambia? In pratica l'attestato di rischio si dematerializza, e passa così da documento cartaceo che le compagnie assicurative avevano l'obbligo di inviare ai propri assicurati nei 30 giorni previsti, a documento digitale, facilmente fruibile.


Gli automobilisti, così come le altre compagnie assicurative, potranno quindi visionare il documento direttamente online accedendo al sito delle compagnie assicurative di riferimento.

Approfondisci su kataweb.it

Metà campana metà romana, poliedrica, e alla continua ricerca del bello nella fotografia e nell’arte attraverso i suoi quadri. Da 10 anni impegnata in Cittadinanzattiva, sempre in difesa e a tutela dei cittadini, in particolare per l’area consumatori e le politiche della conciliazione. Il suo motto è ”Il mondo non è di chi si alza presto la mattina, ma di chi si alza felice di iniziare una nuova giornata

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.