fatturazione 28 giorni rimborso

Il Consiglio di Stato con sentenza definitiva del 4/7/19 ha stabilito che gli operatori dovranno restituire i giorni erosi illegittimamente con la fatturazione a 28 giorni nella prossima bolletta utile. Pertanto, in base alla delibera AgCom 269/18/CONS si potrà richiedere il rimborso in denaro dei giorni erosi nel periodo decorrente dal 23 giugno 2017 fino al ritorno alla fatturazione su base mensile (5 aprile 2018).
Tale rimborso è previsto per chi non dovesse accettare l'offerta dell'operatore e anche per coloro i quali non sono più attualmente clienti dell'operatore telefonico, avendo chiuso l'utenza o cambiato operatore.

Le offerte di ristoro alternative delle compagnie telefoniche, mediante bonus, servizi gratuiti o promozioni attive per un lasso di tempo, sono legittime, tuttavia, sono difficilmente quantificabili in termini monetari e potrebbero non rappresentare un vantaggio per il cliente che, accettandole, non potrà più avvalersi dell’indennizzo maggiore previsto con sentenza dal Consiglio di Stato il 4/7.  Suggeriamo ai cittadini di richiedere un rimborso in denaro.

In allegato il modulo per la richiesta di rimborso.

Romana, classe ’64, laureata in giurisprudenza. A Cittadinanzattiva dal 2000, sono consulente, conciliatrice e mediatrice per l’area consumatori e servizi di pubblica utilità. Fra i miei interessi ci sono il trekking, il nuoto, l’arte e la cucina.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.