oceano copy

Negli ultimi 10 anni il pH medio delle acque del nord-est dell’Oceano Pacifico è sceso di 0.002 unità di pH per anno. Lo ha constatato un pool di oceanografi del MIT e del Woods Hole Oceanographic Institution.

Acque più acide, dunque, a causa dell’assorbimento crescente di anidride carbonica, prevalentemente di origine antropica, cioè dovuta alle attività dell’uomo. Assorbimento che, in proporzione, riflette la crescita delle emissioni nell’atmosfera.

APPROFONDISCI 

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.