spreco alimentare copy

Secondo il Parlamento europeo, ogni anno i cittadini dell’Unione sprecano milioni di tonnellate di cibo che si trasformano così in rifiuti alimentari. Secondo i dati della Fao, circa un terzo del cibo prodotto in tutto il mondo viene perso – durante le fasi di produzione, trasporto, stoccaggio, trasformazione e vendita – o sprecato dai consumatori.

Tra le conseguenze dello spreco di cibo, spiccano le risorse consumate per produrre alimenti buttati (acqua) che si sommano al dispendio energetico della produzione. Per ridurre lo spreco a livello domestico è sufficiente prendere alcuni accorgimenti, dalla pianificazione della spesa al modo in cui si gestisce il frigorifero di casa. Per aiutare i consumatori, Alimenti & Salute, sito web a cura del Servizio sanitario regionale dell’Emilia Romagna, ha redatto una infografica semplice, che riproponiamo qui sotto.

Approfondisci su www.ilfattoalimentare.it e guarda l’infografica di Alimenti & Salute

Metà campana metà romana, poliedrica, e alla continua ricerca del bello nella fotografia e nell’arte attraverso i suoi quadri. Da 10 anni impegnata in Cittadinanzattiva, sempre in difesa e a tutela dei cittadini, in particolare per l’area consumatori e le politiche della conciliazione. Il suo motto è ”Il mondo non è di chi si alza presto la mattina, ma di chi si alza felice di iniziare una nuova giornata

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.