Caso:
Salve, vorrei gentilmente avere un’informazione, se possibile. Avendo bisogno di un certificato medico per un rimborso assicurativo, mi sono recato dal Medico di Base che mi assiste da diversi anni, ma a cui non avevo mai effettuato una richiesta simile;  mi ha chiesto 120,00 euro con fattura, per un solo certificato! Io controllando i prezzi, anche chiedendo agli altri colleghi del mio Medico, ho visto che tutti, più o meno, si orientano nel chiedere 60,00/70,00 euro per la certificazione in oggetto. Volevo sapere se è normale che il mio medico di base mi chieda il doppio rispetto alla maggior parte dei suoi colleghi: non ci sono dei prezzi uguali per tutti?Qual è la funzione di tutela e garanzia che viene offerta da questi professionisti, allora? Grazie mille per l’attenzione e buona giornata.

 

Risposta:
Il Medico di Base è un professionista che rientra nella categoria dei Medici di Medicina Generale (la stessa a cui fanno riferimento anche i Pediatri di libera scelta): queste sono figure che hanno ed effettuano la funzione di tutela primaria nei confronti di noi cittadini, per quanto concerne il profilo sanitario, e che di fatto rappresentano un punto di riferimento imprescindibile nel rapporto con la sanità pubblica. Essendo Medici, possono anche avvalersi della facoltà di esercitare attività e prestazioni in forma privata (libera professione), cioè non collegate al Servizio Pubblico e pertanto a pagamento; si tratta di servizi di certificazione, ma anche di intervento sanitario.
Quando il medico opera all’interno di orari e servizi pubblici, e nei confronti dei propri assistiti, non è tenuto a chiedere un corrispettivo economico per l’attività svolta; se, invece, il suo operato non rientra nelle condizioni stabilite (per esempio nelle giornate prefestive o festive, o negli orari notturni), allora può chiedere il pagamento delle prestazioni che effettua, alla stregua di un qualsiasi Medico privato. In questa tipologia di situazioni rientrano anche una serie di certificazioni, tra cui quelle per lo svolgimento di attività agonistica, per esempio.
Riguardo il costo delle prestazioni erogate in regime di libera professione il Medico può, di fatto, stabilire il prezzo che preferisce. Esiste un documento di indirizzo che permette di cogliere le caratteristiche del lavoro del Medico di Base, e di informarsi su doveri e diritti, sia del Medico che di noi assistiti: si tratta dell’Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i Medici di Medicina Generale che, suddiviso in diversi articoli, è il testo di riferimento, in mancanza di una effettiva normativa nazionale. In tale Accordo sono presenti, tra l’altro, le informazioni sulle caratteristiche degli studi medici, sulla loro apertura (in termini di giorni e orari) e anche sui servizi erogati all’interno. Il testo dell’Accordo può essere liberamente consultato, così come riportato dall’Associazione di categoria (F.i.m.m.g., Federazione italiana medici di medicina generale)

Per informazioni e tutela è anche possibile contattare il nostro servizio PiT Salute al numero 06/36718444 il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.30 alle ore 13.30, oppure scrivere all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Rubrica realizzata grazie a "Rafforziamo la tutela!", progetto in collaborazione con Johnson &Johnson Medical

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.