Cittadinanzattiva ammessa come parte civile al processo per parcheggio Ospedale Parini 

 
Il Tribunale di Aosta ha ammesso Cittadinanzattiva come parte civile nel processo per abuso  di ufficio e turbativa d’asta legata all’acquisizione e realizzazione del parcheggio dell’ospedale regionale Parini, che vede imputate sette persone, tra cui il presidente della regione valdostana.
 
"Un nuovo importante riconoscimento per la nostra organizzazione, da tempo impegnata sul terreno della lotta alla corruzione", ha commentato Laura Liberto, responsabile di Giustizia per i diritti-Cittadinanzattiva, "per la restituzione alla collettività dei beni dei corrotti e per la gestione trasparente delle pubbliche amministrazioni. I fenomeni corruttivi sono una piaga diffusa in tutto il paese e non risparmiano neppure regioni all’apparenza insospettabili, come la Valle d’Aosta".
"La presenza di un’organizzazione di cittadini come la nostra in questo procedimento, dove 
 
è significativa la mancata costituzione della Regione, vuole essere un segnale importante", ha quindi concluso Liberto, "dimostrando quanto la gestione trasparente e corretta della cosa pubblica rappresenti un tema cruciale per cittadini".

Alessandro Cossu
Classe '71, napoletano di nascita, mancato romano di adozione. Laureato in economia, ha passato molto tempo a collezionare master in diverse discipline, ed è a Cittadinanzattiva dal 1997. Appassionato di cucina e di tecnologia applicata, è responsabile dell'ufficio comunicazione e stampa, e membro della Direzione Nazionale.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.