telecomunicazioni copy

Tar Lazio rigetta il ricorso delle Telco e congela i rimborsi degli utenti. Cittadinanzattiva: le aziende diano segnale di attenzione al cliente e rimborsino le mensilità, evitando diminuzioni di contenuti e aumenti.

“Siamo soddisfatti della decisione con cui il Tar del Lazio ha ribadito la bontà delle decisioni della AGCOM che impongono il ritorno alla fatturazione mensile invece di quella a 28 giorni imposta dalle compagnie telefoniche”, ha dichiarato Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva. Allo stesso tempo però il Tar ha congelato i rimborsi che Agcom aveva chiesto alle aziende di dare agli utenti. Dovremo attendere fino al prossimo 31 ottobre per vedere sciolta la riserva sui rimborsi che il Tar ha deciso di sospendere fino all’udienza di merito.

“Auspichiamo quindi che le aziende, vista la conferma del Tar, non aspettino fino a ottobre, e diano un segnale di vera attenzione al cliente, dando il via in maniera proattiva al riconoscimento dei rimborsi”, ha concluso Gaudioso. “Invitiamo anche le compagnie a interrompere la pratica con cui la tredicesima mensilità viene “spalmata” sulle restanti 12, che comporta, di fatto, un aumento secco di oltre l’8% delle tariffe praticate. Proprio su questo aspetto abbiamo chiesto un parere a Agcom e Antitrust per comprendere se le modalità messe in atto da alcuni operatori siano corrette in termini di aumento dei costi e, in alcuni casi, della conseguente diminuzione dei contenuti delle offerte”

Ufficio Stampa
Ufficio stampa e comunicazione di Cittadinanzattiva, e se no di chi? Scriviamo, parliamo, twittiamo e ci divertiamo. Se esageriamo, ditecelo!

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.