Galeazzi schermata 01

Nell’ambito di un Sistema Sanitario Nazionale in forte mutamento, dove assistiamo alla diversificazione nell’organizzazione dei servizi e nelle risposte ai bisogni territoriali, la valutazione civica dei servizi sanitari si pone come attuale e particolarmente efficace. Ciò infatti rappresenta uno degli strumenti di azione civica per tutelare l’umanizzazione e monitorare il rispetto dei diritti dei pazienti. La valutazione civica consente di analizzare la qualità valorizzando il punto di vista dei cittadini per incidere sulla realtà, avendo il fine di intercettare in modo efficace le peculiari aree di miglioramento e le eccellenze che “a macchia di leopardo” e in modo differenziato sono presenti sul territorio.

La progettualità ha lo scopo di elaborare e testare un’applicazione sperimentale della metodologia dell’Audit Civico®, specifica per le strutture ospedaliere che attuano Ricerca, innovazione applicata e con performance numeriche e qualitative elevate. L’indagine mira a valutare il livello di attenzione alla persona, focalizzandosi quindi su alcuni temi in particolare: l’attenzione ai bisogni (ad esempio legati ad accessibilità, presa in carico, cura, assistenza, ecc.), il coinvolgimento dei cittadini e l’innovazione al servizio dell’umanizzazione.

Il progetto nasce dall’incontro di intenti tra Cittadinanzattiva nazionale, Cittadinanzattiva della Lombardia e l’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi, che si è reso disponibile a collaborare con un’organizzazione civica, mostrando capacità di mettersi in discussione e di guardarsi con gli occhi dei cittadini e dei pazienti, con la volontà d'impegnarsi in un percorso di miglioramento.

L’indagine mira a:

  • individuare aree di miglioramento e buone prassi nei temi oggetto di indagine
  • diffondere i risultati sia online sia attraverso un evento locale, al fine di rendere pubblico e trasparente ai cittadini l’esito della rilevazione e il grado di impegno della struttura in tal senso
  • costituire un primo test della metodologia da perfezionare in futuro per estendere la valutazione ad altre strutture analoghe, al fine di favorire il benchmarking e la disseminazione di buone prassi nei temi oggetto di indagine.

L’indagine consiste in una rilevazione di dati “oggettivi” vòlta a verificare la presenza di servizi, caratteristiche e procedure ritenuti rilevanti, dallo specifico punto di vista del cittadino/paziente, per i temi individuati. Per rilevare i dati sarà messo a punto dall’Agenzia di Valutazione Civica di Cittadinanzattiva uno strumento strutturato mediante il quale volontari di Cittadinanzattiva della Lombardia, collaborando in équipe mista con operatori dell’Istituto, dopo apposito incontro formativo congiunto, intervisteranno alcuni responsabili dell’Istituto e rileveranno indicatori di osservazione diretta.

Alcuni dei temi oggetto dell’indagine:

  • centralità del paziente e dei familiari nei processi organizzativi;
  • attenzione al dolore e alle sofferenze inutili;
  • innovazione tecnologica al servizio dell’umanizzazione;
  • partecipazione civica e coinvolgimento dei cittadini/pazienti nelle politiche aziendali;
  • coinvolgimento dei cittadini e dei pazienti nei processi decisionali per l’introduzione di nuove tecnologie sanitarie (HTA).

 

Per avere maggiori informazioni contatta:
Rosapaola Metastasio: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , tel. 06/36718202

Anno di realizzazione 2017: in corso

 

Il progetto è reso possibile grazie al contributo non condizionato di:

GSD GALEAZZI

 

Rosapaola Metastasio
Classe '80, cittadina attiva da sempre, in Cittadinanzattiva dal 2008. Sociologa, mi occupo di formazione, metodologia, miglioramento della qualità e gestione di progetti, nell'Agenzia di Valutazione Civica. Amo l'ambiente e il viaggio. Appassionata di fai-da-te, perché adoro aggiustare le cose, incidere sulla realtà.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.