Il progetto "Energia: Diritti a Viva Voce" consiste nel mettere a disposizione dei cittadini un insieme di servizi fisici e telematici per la tutela dei consumatori e utenti del servizio energetico italiano. Gli sportelli, distribuiti sul territorio italiano, sono gestiti dalle Associazioni dei Consumatori e hanno il compito di fornire risposte ai clienti finali dei servizi elettrico e gas.

In particolare, si occupano di:

  • orientare i consumatori tra le diverse offerte commerciali, anche attraverso l'ausilio del sistema "trova offerte" dell'AEEG e fornire una consulenza ai cittadini che intendono rivolgersi al mercato libero, non limitandosi ad una mera analisi di convenienza economica, ma anche analizzando tutta una serie di aspetti tra cui l'efficienza del servizio offerto o i servizi accessori offerti;

  • informare ed educare il consumatore sul modo di sfruttare al meglio l'opportunità offerta dalla tariffa bioraria in vigore dal luglio 2009 anche per gli utenti del mercato di maggior tutela;

  • fornire assistenza per l'ottenimento del bonus sociale gas/energia o il mantenimento dello stesso;

  • supportare il cliente finale che dovesse trovarsi di fronte ad un problema con il proprio gestore del servizio energetico fornendogli informazioni utili (e se necessario l'assistenza pratica) alla redazione del reclamo e all'attivazione della conciliazione stragiudiziale, ove possibile in base ai protocolli conciliativi esistenti per la definizione della controversia;

  • informare i cittadini consumatori sul come controllare i propri consumi quotidiani e promuovere un consumo consapevole;

  • aiutare i cittadini a scegliere in base alla nuova classificazione di etichettatura sui consumi energetici i televisori e i principali apparecchi elettrodomestici, al fine di consentire risparmi in bolletta significativi oltre che una riduzione di CO2 nell'ambiente. Spesso la sostituzione di questi apparecchi, piuttosto che delle caldaie o degli infissi, sono promossi con degli incentivi sotto forma di contributi o detrazioni fiscali. Informare i cittadini, troppo spesso impreparati e disorientati d'innanzi ai nuovi adempimenti (ad esempio sui termini minimi delle manutenzioni caldaie o sull'introduzione della certificazione energetica negli edifici) può rappresentare un primo aiuto per tutelare al meglio il consumatore sia sul versante del risparmio energetico che della sicurezza e del reddito familiare.

Per visualizzare la locandina del progetto, clicca qui.

Leggi il comunicato stampa di sintesi

Anno di realizzazione: 2011/2012 (in corso)

Per avere maggiori informazioni contatta Tina Napoli: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Se vuoi saperne di più in tema di energia visita la relativa Area di interesse.

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.