Consumatori

bonus asilo nido

Secondo la circolare n. 14 del 29 gennaio dell’Inps dal 29 gennaio fino al 31 dicembre 2018 è possibile presentare la domanda per richiedere il Bonus asilo nido per tutti i bambini nati dopo il 1° gennaio 2016.
L’importo massimo del contributo è di € 1.000 annuali e per presentare la richiesta non ci sono limiti reddituali. Il bonus viene erogato fino ad esaurimento dei fondi a disposizione che, per l’anno in corso sono 250 milioni. I fondi sono destinati al rimborso delle rette per asili nido pubblici e privati autorizzati nonché per chi richiede supporto presso la propria abitazione per i bambini, minori di 3 anni, con gravi patologie croniche.  Il contributo viene erogato mensilmente dietro presentazione dei giustificativi degli avvenuti pagamenti delle rette mensili. La rata massima mensile è di € 90,91. L’importo viene accreditato direttamente al beneficiario che ha sostenuto il pagamento.

approvato emendamento bollette

Entro il prossimo 5 aprile gli operatori di telefonia, reti televisive e di comunicazioni elettroniche, dovranno necessariamente adeguarsi alle disposizioni che per i contratti di fornitura nei servizi di comunicazione elettronica impongono la cadenza di rinnovo delle offerte e della fatturazione dei servizi su base mensile o di multipli del mese. Il rinnovo dell’offerta telefonica e la fatturazione del servizio erogato non saranno più ogni 4 settimane, ma esclusivamente a ciclo mensile. In questo modo viene eliminata la tredicesima mensilità acquisita inconsapevolmente dagli utenti del settore telefonico e si ritorna ai 12 rinnovi annuali, che prima della entrata in vigore della legge erano arrivati a 13 con la modifica unilaterale dei 28 giorni.

Un cittadino attento ai temi ambientali e alla salute, desideroso di riappropriarsi del proprio tempo e del proprio spazio, orientato verso servizi di mobilità integrata. Questo il profilo che emerge dalla terza edizione della consultazione civica di Cittadinanzattiva in tema di mobilità sostenibile, presentata oggi a Roma, in occasione della consegna del premio per il contest fotografico #mobilitime sul tema. Il progetto è realizzato con il sostegno di Eni e Cities Changing Diabetes. Con il supporto tecnico di Bierò.

STD programma MOBILITIME 6dicembre 01

Siamo ormai giunti all’ultima settimana del progetto "Mobilitime, è tempo di muoversi" che è partito in occasione della Settimana europea della mobilità di quest’anno.
Il progetto ha ottenuto un ottimo risultato grazie alle attività che lo hanno caratterizzato e grazie alle quali siamo riusciti a informare, sensibilizzare e conoscere il punto di vista dei cittadini.

Resta più o meno stabile la tassa sui rifiuti nel nostro Paese: nel corso del 2017, una famiglia media italiana ha pagato 300 euro (contro i 297 del 2016). La Campania è la regione più cara (418 euro annui), il Trentino Alto Adige quella più economica  (197 euro).  L’incremento maggiore invece in Abruzzo (+6,5%), in particolare a Chieti dove la tariffa per lo smaltimento dei rifiuti è salita a 338 euro rispetto ai 270 del 2016 (25,2%).

800 450STD 6 dicembre MOBILITIME

Si terrà a Roma, il 6 dicembre alle ore 15.00 presso il foyer della LuissEnLabs di Via Marsala, 29 h, l’evento conclusivo del progetto "Mobilitime, è tempo di muoversi" in cui verranno presentati i dati della consultazione civica sulla mobilità sostenibile con a seguire dibattito.
Dopo l’apertura dei lavori da parte del segretario generale Antonio Gaudioso, interverrà il Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti On. Riccardo Nencini. 
Leggi il programma.

mobilitime video contest

Sai che i trasporti stradali producono più di ¼ del totale delle emissioni inquinanti; in Italia l’86,4% degli spostamenti motorizzati urbani avviene con mobilità individuale e solo il 13,6% con mezzi collettivi - percentuali ben più alte rispetto a quelle delle altre metropoli europee; nel nostro Paese ci sono 62 auto ogni 100 abitanti, molto più della media europea; nel 2015 si sono verificati complessivamente 174.539 incidenti stradali con ben 3.428 vittime e 246.920 feriti; le aree urbane sono sempre più degradate per l’occupazione massiva delle automobili, a discapito dei pedoni e dei ciclisti.

mobilitime contest

Partecipa a #Mobilitime! Scatta una foto, condividi con noi la tua idea di mobilità e vinci una bici elettrica!
Diventa protagonista del cambiamento proponendo un nuovo modello di trasporto attento all’ambiente e ad un corretto stile di vita.
Le foto caricate dovranno rappresentare esempi positivi di mobilità sostenibile, per questo motivo non saranno ammesse foto polemiche o contrarie ai criteri specificati. È inoltre vietato ritrarre in modo riconoscibile segni, loghi e marchi distintivi di prodotti o aziende. Qualora i soggetti ritratti siano minori, il partecipante dovrà garantire di aver fornito l'informativa e di aver richiesto il consenso ai genitori o a chi esercita la patria podestà sul minore. È infine consigliabile non caricare immagini di dimensione superiore ai 2 MB.

MOBILITIME 800x450 01 copia copia

In occasione della Settimana europea della mobilità Cittadinanzattiva lancia "Mobilitime - è tempo di muoversi", progetto volto a sensibilizzare i cittadini sul tema della mobilità sostenibile, ad educarli a diversi e nuovi modelli più sostenibili e responsabili, nonché interrogarli e coinvolgerli nella individuazione delle eventuali criticità e punti di forza legate alla loro diffusione.
La promozione di una nuova cultura della mobilità rappresenta la strategia più adeguata, nel lungo periodo, per affrontare le questioni connesse alla congestione delle città e a quanto da essa deriva. 

Una guida sintetica realizzata da Cittadinanzattiva per dare informazioni su una risorsa importante quale è l’acqua. Accanto a informazioni di utilità pratica, come la tabella dei parametri di qualità dell’acqua che scende dal rubinetto, le regole per consumarne meno, lo schema di funzionamento del sistema idrico integrato,  la Guida è ricco di notizie che aiutano a riflettere sui gesti quotidiani e che allargano l’orizzonte rispetto a quello del proprio lavandino.  Lo sapevi, ad esempio, che per produrre un foglio di carta sono necessari 13 litri di acqua?

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.