I dati recenti sulla dispersione scolastica mostrano che le ragazze che abbandonano la scuola sono il 13% mentre i ragazzi salgono al 20%: è chiaro dunque che il fenomeno della dispersione scolastica interessa maggiormente gli studenti maschi. A conferma del dato, altri numeri: al diploma arrivano più studentesse – il 99,1 per cento delle candidate – che studenti con il 98,5 per cento che riesce a venire a capo dell’esame di maturità. 

A proseguire gli studi universitari, ancora una volta, il numero delle femmine batte quello dei maschi. La scuola italiana pare che penalizzi questi ultimi che non riescono ad adattarsi come le proprie compagne.

Leggi l'articolo.

 

Calabrese di nascita, romana d’adozione. Classe '80, una laurea in Scienze della Comunicazione e una specializzazione in giornalismo. A Cittadinanzattiva dal 2007, prima nel Dipartimento Networking, poi nella rete Scuola dove attualmente si occupa di Progetti e Campagne. Appassionata di fotografia, cinema e soprattutto del “mare del sud” dal quale non riesce a stare lontana.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.