In occasione della giornata europea degli antibiotici, è stato presentato il rapporto ECDC (European Centre for Disease prevention and Control), in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità. "Oltre all’allungamento dei tempi di degenza, a fallimenti terapeutici, aumento della mortalità e aumento dei costi sanitari, il rischio legato all’ipotesi dell’assenza antibiotici efficaci è quello del ritorno all’epoca in cui le infezioni rappresentavano la prima causa di morte ed interventi o terapie complesse erano impensabili”, spiega l’ISS tramite i suoi rappresentanti. Approfondisci il tema e consulta il rapporto

Salvatore Zuccarello
Siciliano, classe ’81, si laurea a Roma in Comunicazione. Dal 2008 in Cittadinanzattiva, si occupa settimanalmente della newsletter.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.