E' disponibile online “Non ho nulla da perdere a provarlo”, un vademecum che analizza i motivi della diffusione di certe idee a proposito di terapie non ufficialmente riconosciute dalla scienza medica. Si tratta di una guida che ha l’obiettivo di rendere più consapevole il cittadino che si accosta alla grande quantità di informazioni che circolano a proposito delle cure cosiddette “miracolose”. Leggi la notiziae consulta la guida

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.