Il farmaco prodotto dalla Grunenthal è stato in commercio per diversi anni, anche in Italia, prima di essere ritirato nel 1962 per i gravissimi danni che si manifestavano a carico del feto. Pochi giorni fa, durante una cerimonia pubblica, l’Amministratore Delegato della compagnia ha chiesto ufficialmente scusa alle vittime del farmaco, per il silenzio durato mezzo secolo. Molte le cause di risarcimento intentate, al momento risarcimenti da parte delle ditta solo alle vittime tedesche. Approfondisci su www.greenme.it e www.larena.it

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.