Giustizia

carceri detenuti stranieri

La riforma dell’ordinamento penitenziario ha tra i suoi obiettivi quello di introdurre misure atte a facilitare la detenzione per le persone straniere che, secondo i dati attuali, rappresentano il 33% della popolazione carceraria. Numeri che crescono e che rendono dunque necessario un intervento incisivo, per favorire persone che si trovano in una particolare condizione di debolezza.

Processo appalti G8 Maddalena

Il Tribunale di Roma ha condannato per associazione a delinquere a sei anni e sei mesi di carcere l’ex presidente alle opere pubbliche Angelo Balducci e a sei anni l’imprenditore Diego Anemome nell’ambito del processo sugli appalti del G8 alla Maddalena. Il Giudice ha ampiamente confermato l’impianto accusatorio e ha riconosciuto un significativo risarcimento a Cittadinanzattiva, parte civile nel processo, rappresentata dall’avv. Stefano Maccioni. Si tratta di un importante riconoscimento del ruolo, dell’impegno e delle battaglie sulla legalità che Cittadinanzattiva mette in campo nella lotta alla corruzione.

I racconti degli invisibili migranti e rifugiati

Sono più di diecimila persone, tra richiedenti asilo e rifugiati, uscite fuori dal circuito dell’accoglienza e finite a vivere in veri e propri ghetti dal nord al sud dell’Italia. i numeri sono pubblicati nel secondo rapporto "Fuori Campo. Migranti e rifugiati in Italia" redatto da Medici Senza Frontiere, che ha visitato una cinquantina di insediamenti in cui vivono migranti provenienti dalle zone del mondo più diverse, in attesa della risposta sulla domanda di asilo o che hanno già ottenuto la protezione.

L’Associazione Antigone presenta dati e numeri del 2017, una fotografia che ripercorre l’anno trascorso e le prospettive future registrando, da un lato, un prepotente ritorno del carcere e del sovraffollamento e, dall’altro, la riforma dell’ordinamento penitenziario che apre nuovi scenari. Nel 2017 i detenuti presenti negli istituti penitenziari sono circa 3.000 in più rispetto a quelli che si registravano alla fine del 2016.

banca popolare vicenza ca parte civile

Il 3 febbraio, nel corso dell'udienza preliminare, il Tribunale di Vicenza ha ammesso Cittadinanzattiva come parte civile nel processo avviato nei confronti della Banca popolare di Vicenza. Il crack della Bpvi ha gettato sul lastrico decine di migliaia di risparmiatori che avevano affidato all’istituto di credito i risparmi di una vita sicuri di sottoscrivere obbligazioni "blindate" e in realtà tenuti all'oscuro dei reali profili di rischio delle azioni acquistate.

testimoni di giustizia

Il 21 febbraio 2018 sarà ricordato come un giorno fondamentale per i testimoni di giustizia. Da quella data entrerà infatti in vigore la Legge 11 gennaio 2018, n. 6 recante "Disposizioni sui testimoni di giustizia", approvata il 21 dicembre scorso, che riconosce maggiori tutele a coloro che, totalmente estranei alle organizzazioni criminali, per essere stati testimoni di un fatto di reato, abbiano dovuto essere inseriti in un programma di protezione.

OPG nasce un Osservatorio per monitorare le REMS

Dopo la battaglia per la chiusura degli ospedali psichiatrici giudiziari in Italia, ora la Campagna StopOpg punta il faro sulle Rems, le Residenze per l’esecuzione delle misure di sicurezza e sul loro funzionamento. Nei giorni scorsi, infatti, in collaborazione con l’associazione Antigone, il coordinamento della Campagna ha gettato le basi per quello che diventerà il futuro Osservatorio sul superamento degli Opg e sulle Rems, strutture che, ad oggi, ospitano circa 600 persone.

Inaugurato lanno giudiziario 2018

Il 26 gennaio 2018 si è aperto ufficialmente l’anno giudiziario 2018. Quali sono le condizioni della giustizia italiana? Questa la domanda che tradizionalmente caratterizza la cerimonia di apertura in Cassazione. E’ stato il Primo Presidente della Suprema Corte a mettere in evidenza, nella sua relazione, i fenomeni vecchi e nuovi che caratterizzano la realtà giudiziaria in Italia, come l’aumento dei casi di femminicidio, le forme di violenza tra giovani e sul web, l’aumento dei procedimenti civili e penali, il problema del sovraffollamento carcerario.

immigrazione e consumatori

Cosa stiamo facendo per aiutare i migranti nei loro Paesi? Cosa sta facendo l’Italia per impedire che le persone abbandonino la propria terra di origine? Questo il tema al centro della trasmissione Presa Diretta andata in onda la sera di lunedì 29 gennaio, dal titolo “Aiutiamoli a casa loro”, con un servizio dedicato all’immigrazione e cooperazione per capire come, grazie ai progetti giusti, si possa fare la differenza e cambiare il futuro di un Paese.

giulio regeni

Sono passati già due anni da quel 25 gennaio 2016 che segnò la scomparsa e la morte di Giulio Regeni, ma ancora oggi non si conoscono i nomi di chi ha ordinato, eseguito, coperto il sequestro, la tortura e l’omicidio del giovane. In ricordo di Giulio, il 25 gennaio, saranno organizzate mobilitazioni, fiaccolate, e iniziative simboliche in decine di piazze italiane.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.