Secondo quanto risulta dall’ultimo sondaggio Eurobarometro, il numero delle persone che apprezza e valorizza l’UE è in aumento: in media, il 57% dei cittadini europei intervistati, considera positiva l'appartenenza del proprio Paese all'UE (contro il 53% del 2016), mentre solo un cittadino europeo su dieci (14%) è contrario, dato in calo del 2% rispetto ad un anno fa.

Tuttavia, se guardiamo al nostro Paese, le cose non vanno però nella stessa direzione del resto d’Europa. L’Italia risulta, infatti, tra gli stati membri più scettici rispetto all'Unione Europea: solo il 35% ritiene che sia “un bene” per l’Italia far parte dell’UE (+2% rispetto al 2016), mentre il 37% sostiene che far parte dell’UE o meno sia indifferente, cui si aggiungono coloro che invece considerano l'appartenenza alla comunità europea un male (25%).

Pur non avendo una grande attrazione per l’Europa, gli italiani vi ripongono tante aspettative: otto italiani su dieci vorrebbero che l’UE risolvesse i problemi legati a disoccupazione (83%), terrorismo (82%) e immigrazione (80%).

Scarica il rapporto completo (link in inglese)

Consulta la scheda con i dati rilevati in Italia

Classe ’87, di origine campana. Laurea in lingue e letterature straniere e master in marketing e strategia digitale. Appassionata di viaggi, libri e (buona) cucina, a Cittadinanzattiva lavora nella rete europea, Active Citizenship Network.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.