Europa

ACN, il network europeo di Cittadinanzattiva, presenta il suo nuovo sito interamente in lingua inglese. Ancora sotto costruzione, le pagine seguono il modello del sito di CA offrendo tutti gli aggiornamenti in merito a progetti, eventi e campagne a livello europeo. Visita il sito www.activecitizenship.net

I pesticidi più dannosi, come quelli cancerogeni che colpiscono geni, ormoni o la riproduzione, saranno in linea di principio vietati. Eccezioni saranno ammesse solo nel caso che un prodotto sia necessario per garantire la salute pubblica. Altre misure previste comprendono lo scambio di dati fra le imprese per evitare la duplicazione dei test sugli animali. Leggi l'articolo

Ogni anno nell'Unione Europea vengono letteralmente buttate 1,3 miliardi di tonnellate di alimenti. “Ogni cittadino europeo getta via in media 179 chili di alimenti, e assieme a questi alimenti vengono sprecate anche l’energia e l’acqua servite a produrli: nel 2010, in Italia, si sono persi in questo modo 12 miliardi di metri cubi di acqua virtuale (contenuta nei prodotti), equivalente a circa un decimo di quella dell’Adriatico”. Questo uno degli ultimi allarmi della FAO. Approfondisci

Venerdì 20 gennaio, online il nuovo sito della rete europea di Cittadinanzattiva, Active citizenship network, www.activecitizenship.net. Il sito, oltre ad un restyling grafico incentrato su accessibilità dei contenuti e usabilità, ha subito profonda ristrutturazione interna. Un nuovo sistema di classificazione delle notizie e dei contenuti permetterà infatti di individuare in pochissimi click il materiale ricercato. Inoltre, dalla home page sarà possibile seguire gli aggiornamenti in tempo reale del twitter di ACN (@activecitnet) e della pagina facebook dedicata. In home page un articolo sulla cittadinanza attiva in Europa a firma di Teresa Petrangolini, le prime informazioni sulla VI Giornata europea dei diritti del malato e il progetto sulle buone pratiche nelle politiche sanitarie in Europa. Il vecchio sito sarà visibile su www.archive.activecitizenship.net

Attualmente nell’Unione Europea sono attive oltre 700 milioni di carte di pagamento, il commercio elettronico cresce sempre di più, anche per la maggiore diffusione degli smartphone. Entro l’11 aprile 2012 l'UE renderà i pagamenti elettronici più sicuri e trasparenti. Leggi come

L' ultimo rapporto sulla gestione dei rifiuti pubblicato dalla Commissione Europea parla chiaro: 72 miliardi di euro l'anno. E' questo il risparmio che otterrebbero i Paesi dell'Unione Europea se attuassero pienamente la legislazione comunitaria sui rifiuti. La gestione dei rifiuti e il riciclaggio infatti, possono contribuire considerevolmente alla crescita economica e alla creazione di posti di lavoro. Approfondisci

La Commissione europea punta a raddoppiare il volume del commercio elettronico nella Ue entro il 2015. Secondo i dati della Commissione Europea, il commercio ed i servizi online potrebbero rappresentare entro il 2015 più del 20% della crescita e della creazione di occupazione netta. Approfondisci

Diritto al risarcimento, alla rinuncia al viaggio, a un sistema rapido e accessibile di gestione dei reclami e all'informazione prima dell'acquisto e nelle varie fasi del viaggio. Questi alcuni dei punti saldi del nuovo decalogo europeo dei diritti dei viaggiatori. Per saperne di più

Il settore dell'energia dell'Ue nel 2050 deve essere a zero emissioni. Decidere ora un futuro energetico europeo per il 2050 quasi a zero emissioni di gas serra costerebbe quanto scegliere di non fare assolutamente nulla. La stima e' di una spesa di circa il 14% del Pil dell'Ue del 2050 rispetto al 10,5% del 2005, in entrambe i casi. Approfondisci

Se un succo di frutta contiene 90% di succo di arancia e 10% di mandarino, ad esempio, non potrà essere venduto come 'succo di arancia', come avviene attualmente, ma come "mandarino e succo di arancia". Questa una delle nuove regole per tutelare la sicurezza dei consumatori. Leggi tutto

Condividi