La sezione del TDM di Licata ha avviato, nel mese di Novembre 2012, un progetto volto a favorire l’integrazione civica e la partecipazione attiva attraverso il volontariato di minori stranieri non accompagnati, residenti presso alcune Comunità alloggio della città.I giovani, debitamente formati, si sono occupati di accoglienza, informazione all’utenza e di mediazione linguistica.
In seguito da gennaio sei minori sono  stati impegnati  presso i reparti di Medicina, Ortopedia e P.S per: accompagnare i malati nei vari Reparti e Ambulatori;aiutarli a consumare i pasti; leggere ai degenti ,che lo desiderino, giornali o libri; sorvegliare il malato nel momento in cui il familiare assistente ha necessità di allontanarsi; mettere a disposizione le loro conoscenze linguistiche (Inglese-Francese-Arabo) nei casi di utenti di lingua straniera (Mediazione culturale e linguistica); offrire ai malati una presenza amichevole solidale che li aiuti a combattere la solitudine, la noia o il senso di abbandono. I giorni della loro attività coincidono con quelli di presenza attiva in Ospedale dei volontari del TDM. In seguito sarà possibile pensare ad un impegno superiore tenuto conto della aumentata richiesta. Sono già in corso ulteriori contatti con l’Asp per realizzare analoga iniziativa nei presidi ospedalieri di Agrigento e Sciacca.
Il progetto prevede anche dei percorsi di formazione mirati all’apprendimento delle nozioni di base di protezione civile e corsi di animazione per i bambini nel reparto di Pediatria.

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.